MILONGA irRIVErente, AZITA e MEGALITICO 4et al Tinghel. (Tanghel)

0
255

Comunicato Stampa


signore e signori, ecco a voi, il Tinghel. (Tanghel)

Testa


La mia testa e’ una lampadina opaca. Sembra spenta, ma se chiudo gli occhi posso immaginare la luce.


La mia testa e’ una boccia di vetro, il mondo ci nuota dentro facendo vibrare le sue pinne iridescenti.


La mia testa e’ una conchiglia. Se accosto le orecchie alla mia testa, si sente il rumore del mare.


La mia testa intrattiene commerci e traffici con il resto del corpo. Giuridicamente e’ un distretto autonomo,


una citta’ stato, una regione a statuto speciale. Riceve petizioni da tutto il continente,


ma una gran parte di sensazioni le produce per se’ e le consuma in loco.


La mia testa non si annoia mai. Sono le mani, lo stomaco, il sesso, i piedi quelli che si deprimono piu’ di frequente.


In provincia la vita puo’ essere molto monotona.


Di notte, la mia testa chiude le serrande. Taglia le comunicazioni con il resto del corpo, scioglie un sonnifero nelle condutture del sistema idrico e intorpidisce l’attivita’ dei cavi nervosi. Fa finta di addormentarsi, mentre nei suoi saloni segreti da’ vita a un party scatenato, dove non hanno accesso gli estranei. Vengono sigillate scrupolosamente tutte le entrate, e’ vietato l’ingresso ai non addetti ai lavori. C’e’ chi dice che si svolgano riti misterici, cospirazioni massoniche, cerimonie cruente, prove iniziatiche, sacrifici selvaggi. Nemmeno io so bene che cosa succede di notte dentro la mia testa, perche’ non sono mai stato invitato.


(Corpo, Tiziano Scarpa)

notizie dalle RIVE del Tango


QUIERES BAILAR? notizie dalle rive del Tango

DOMENICA 13 NOVEMBRE – ore 20:30/24:00


la tradizionale MILONGA irRIVErente al Tinghel Tanghel


in console, direttamente da Roma: dj El Gioker | ingresso: 5 euro


al Tinghel Tanghel


via alessandro telesino 25, materdei, Napoli

i concerti – post-it “il tinghel in trasferta”


i concerti del Tinghel fuori dal Tinghel!


giovedi’ 10 novembre 2011 – ore 21


wakeupandream in collaborazione con tinghel tanghel presenta


AZITA


(Usa / Drag City)


www.azita.info


Nata a St.Lous da genitori iraniani, AZITA YOUSSEFI e’ una delle voci piu’ intense nonche’ uno dei segreti meglio custoditi dell’odierna scena indipendente americana (e non solo).


Fondatrice verso meta’ anni ’90 di influenti band no(w)-wave quali Scissor Girls e Bride of No No, AZITA da qualche tempo si e’ data alla carriera solista, recuperando i suoi studi classici di pianoforte, filtrandoli attraverso l’esperienza art-rock con i gruppi sopracitati e piegandoli a un approccio non convenzionale alla forma canzone.


Ne sono venuti fuori quattro dischi in studio e un forte sodalizio artistico con la prestigiosa Drag City (Bonnie Prince Billy, Bill Callahan/Smog, Baby Dee, David Grubbs, Scout Niblett). Dischi delicati e sfuggenti, scuri e avvolgenti, misteriosi, complessi e intelligenti; soprattutto: emozionanti. L’ultimo e’ appena uscito, si intitola “Disturbing the Air” ed e’ probabilmente l’apice creativo del personalissimo percorso artistico di Azita. Lo presentera’ a Napoli, unitamente ad altri brani del suo repertorio e ad imprevedibili cover, in un concerto assolutamente da non perdere!


giovedi’ 10 novembre ore 21 @ Miles Davis Jazz Club


(che e’ un posticino piccolo piccolo e segreto alle spalle di piazza carita’)


ingresso 7€ – consigliata la prenotazione (scrivere a marcostangherlin72@libero.it) e venite puntuali!


infoline 3497702287 – 3284753405


http://www.facebook.com/event.php?eid=250916761623447

giovedi’ 24 novembre 2011 – ore 21


MEGALITICO 4et


Gavino Murgia – sax soprano, tenore, flauti, voce


Michel Godard – tuba, serpentone


Luciano Biondini – fisarmonica


Pietro Iodice – batteria


Seconda tappa del Napoli Jazz Winter 2011. Rotti gli indugi con il meraviglioso duo composto da Paolo Fresu e Uri Caine,


tocca ora al quintetto di GAVINO MURGIA salire sul palco dell’Auditorium del Castel Sant’Elmo (via Tito Angelini | Vomero).


Giovedi’ 24 novembre (ore 21.00) il sassofonista sardo presentera’ al pubblico napoletano il suo “Megalitico”, progetto che ruota attorno al rapporto tra jazz e architettura: due scienze basate sulla possibilita’ di stratificare e alternare suoni e volumi, creando forme e spazi, in una ricerca continua. Ritmo-spazio-suono e suono nello spazio. La musica del concerto sara’ costruita e pensata secondo questi elementi primordiali, impregnati di suono mediterraneo in commistione con l’unica musica capace di accogliere i diversi stili architettonico/musicali: il jazz. Con questo lavoro Murgia conferma l’attitudine da esploratore della musica, in equilibrio perfetto tra tradizione, memoria storica e moderno.


Ad accompagnarlo, come sempre, quattro eccezionali musicisti dallo spessore internazionale: MICHEL GODARD, maestro della tuba e del serpentone, il veterano LUCIANO BIONDINI alla fisarmonica, e PIETRO IODICE a tenere il tempo con le bacchette magiche della sua batteria.


per i soci Ting(h)el sconti sui biglietti dell’intera rassegna!


per il concerto del Megalitico 4tet invece di 20 eu – 15 eu (posti numerati, prevendita inclusa)


infoline 328.4753405 | events@tinghel.org

vi aspettiamo, con o senza testa 🙂