MARIGLIANO IN JAZZ 2015 – IX Edizione

0
475

Dal : 10/07/2015
Al : 12/07/2015
Città : Marigliano - Napoli (Campania)

Marigliano in Jazz – IX Edizione – 10, 11 e 12 Luglio 2015

Piazza Municipio, Marigliano

Inizio concerti h. 21:30

 

Giunge alla nona edizione consecutiva il festival che, promosso dal Comune di Marigliano sin dal 2007, propone ogni estate – e in uno spirito di assoluta gratuità – una programmazione artistica di indiscutibile spessore, sia essa di caratura internazionale e non: Shawn Monteiro, Jesse Davis, Dado Moroni, Marcin Wasilewski, Joey De Francesco, Antonio Faraò, Enrico Pieranunzi, Abraham Burton, Eric McPherson, Franco Ambrosetti, Eliot Zigmund, Dida Pelled, Mark Sherman, Claudio Filippini, Dave Douglas, Steve Swallow sono solo una parte dei musicisti illustri che negli anni hanno calcato il suo palco. Tre giorni di concerti, dunque, anche per l’edizione 2015 del Marigliano In Jazz Festival, dove la tradizione musicale e culturale afroamericana farà, come di consueto, da perno imprescindibile: venerdì 10 luglio, dopo le sonorità tipicamente mediterranee di Sandra Carrasco, il chitarrista napoletano Giacinto Piracci presenterà in esclusiva l’ultimo album dal titolo “Persistence”; sabato 11, invece, sarà la volta dell’ospite più atteso, Ravi Coltrane, figlio del leggendario sassofonista; la rassegna terminerà, domenica 12 luglio, con una tra le giovani più talentuose del panorama jazz internazionale, la newyorchese di origine cilena, Melissa Aldana.

 

In occasione della IX edizione, Pleila.com, la piattaforma digitale dedicata alle playlist video, apre le porte della sua prima Beta a tutti gli amanti del Jazz.

 

Accedendo a www.pleila.com/mij2015

sarà possibile seguire il festival anche a distanza, partecipando attivamente alla Jukebox di Pleila, sia da laptop che da dispositivo mobile.

 

Venerdì 10 Luglio

Sandra Carrasco “al Sur”

Sandra Carrasco – voce

Daniel Jiménez “Melòn” – chitarra

 

Con “Al Sur” Sandra Carrasco (ATOM – Concerti), artista di formazione musicale legata al flamenco ma capace di spaziare tra molti altri generi, cerca di riprodurre melodie che richiamino i suoni del Mediterraneo, un’intensità ed una passione che dal sud della Spagna arriva fino in Italia, o meglio, al “Sur” dell’Italia. Per l’occasione, Sandra interpreterà alcuni brani del maestro Pino Daniele, da cui è rimasta folgorata.

 

http://sandracarrasco.com/

https://www.facebook.com/atommusicmanagement

 

Giacinto Piracci Quartet

Giacinto Piracci – chitarra

Mario Nappi – pianoforte

Francesco Galateo – contrabbasso

Sergio Di Natale – batteria

 

Giacinto Piracci nasce nel 1974 a Napoli. A 14 anni inizia lo studio della chitarra con un insegnante, per poi proseguire da autodidatta. Appassionato del genere rock, suona in piccoli gruppi locali, ma ben presto il suo interesse si sposta verso il jazz e la musica classica. Consegue nel 2000, infatti, il Diploma di Chitarra Classica al Conservatorio di Napoli, e nel 2005 anche quello in Musica Jazz, entrambi con il massimo dei voti. Nel 2001 partecipa ad un progetto di composizioni originali per la prima edizione del Festival “Napoli Jazz”. Con la Big Band Jazz di San Pietro a Maiella, prende parte a varie rassegne e Festival. Propone composizioni inedite con varie formazioni nei maggiori Jazz-club locali, dove tra l’altro ha l’opportunità di suonare con Antonio Golino, Antonio Faraò, Pietro Jodice, Salvatore Tranchini e Daniele Renzi. Con il gruppo di Marco Zurzolo suona alla prima edizione dell’Italian Jazz Festival a Londra, e a quella dell’Umbria Jazz a Melbourne. Diventa membro della Tribunal Mist Jazz Band e della Big Band dei F.lli Minale. Partecipa anche a lavori teatrali e di musica contemporanea come il “Don Chisciotte” di P. Marrone con la voce recitante di Mariano Sigillo e con Gino Rivieccio, e collabora con il Teatro “Il Pozzo e il Pendolo” in varie rassegne. Pubblica solo on line nel 2011 un disco di brani inediti, dal titolo Wait. Feel. Wait. Go!. Nel 2014 esce Quiet Room (Sergio Di Natale) che vede la collaborazione di Javier Girotto, Pippo Matino, Stefano Giuliano, Raffaele Carotenuto, Emilio Silva-Bedmar e Francesco Galatro. Nel 2015 incide Persistence, affiancato da Mario Nappi, Francesco Galateo e Sergio Di Natale. “Persistence” Il nuovo lavoro del chitarrista napoletano, appena licenziato discograficamente dalla Skidoo Records, è un progetto in cui esperienze improvvisative e compositive si fondono perfettamente: il risultato è una musica con una spiccata carica di attualità, ma al tempo stesso fortemente radicata nella tradizione jazz.

 

http://www.giacintopiracci.com/

http://www.skidoorecords.it/

 

Sabato 11 Luglio

Ravi Coltrane Guitar Quartet

Ravi Coltrane – sassofono tenore

Adam Rogers – chitarra

Scott Colley – contrabbasso

Nate Smith – batteria

 

Ravi Coltrane, sassofonista, classe 1965, è il figlio del grande John Coltrane e di sua moglie Alice, pianista. Nato e cresciuto artisticamente a Los Angeles, dal 1986 studia musica al California Institute of the Arts; in seguito, comincia a collaborare con Steve Coleman, una delle sue maggiori influenze musicali, e parallelamente ha modo di incidere con artisti quali Geri Allen, Kenny Barron, McCoy Tyner, Pharoah Sanders, Herbie Hancock, Carlos Santana, Stanley Clarke, Branford Marsalis e altri. Nel 1997 con Moving Pictures debutta discograficamente in un gruppo formato da Jeff Watts, Lonnie Plaxico e Michael Cain. Seguono altri lavori quali From the Round Box, Mad 6, In Flux, in cui compaiono alcuni tra i maggiori esponenti del jazz contemporaneo come Geri Allen, Ralph Alessi, Eric Harland o Drew Grass. Nel 2005 rappresenta una delegazione statunitense in India, per promuovere la prevenzione dall’Aids insieme ad Al Jarreau, Gorge Duke e altri artisti. Lì ha modo di incontrare per la prima volta Ravi Shankar, il sitarista indiano amico del padre, da cui prende il nome, improvvisando con lui una jam session. Nello stesso periodo si esibisce con le sue formazioni in alcune delle rassegne più prestigiose al mondo, come Monterrey Jazz Festival, Newport Jazz Festival, Vienne Jazz Festival, Montreux Jazz Festival. Nel 2008 ha l’onere e l’onore di prendere parte al gruppo Blue Note 7, un settetto formato per il settantesimo anniversario dell’etichetta Blue Note Records. La formazione incide un disco chiamato Mosaic, in cui vengono suonati brani che hanno fatto la storia dell’etichetta, attualizzandoli con arrangiamenti più moderni. Oggi Ravi vive a New York, porta avanti i suoi progetti musicali e cura il restauro della casa di John Coltrane a Dix Hills; inoltre, presiede alle ristampe delle incisioni del padre.

 

http://www.ravicoltrane.com/

 

Domenica 12 Luglio

Melissa Aldana Trio

Melissa Aldana – sassofono tenore

Pablo Menares – contrabbasso

Jochen Rueckert – batteria

 

Di origine cilena ma di fatto pienamente newyorchese, Melissa Aldana è una tra le giovani più talentuose del panorama jazz internazionale, premiata nel 2013 a Washington col prestigioso premio “Thelonious Monk International Jazz Saxophone Competition”. In trio propone una musica affascinante, tipicamente influenzata dalle più recenti tendenze del jazz americano contemporaneo, che lasciano spazio, tuttavia, a composizioni originali affiancate da standard della tradizione afroamericana.

 

http://www.melissaaldana.com

 

Come raggiungere Marigliano

In treno: Circumevesuviana, Linea Napoli-Nola-Baiano, fermata Marigliano.

In autobus: Linea EAV Napoli-Nola-Avellino e viceversa, fermata Marigliano.

In auto: uscita Nola dell’autostrada A30 Caserta – Salerno; – uscita Nola o Pomigliano D’Arco dell’autostrada A16 Napoli – Bari.

 

Contatti

http://www.mariglianoinjazz.it/ https://it-it.facebook.com/pages/Marigliano-in-Jazz/239507552804529

 

Links partners

http://www.skidoorecords.it/

https://www.facebook.com/atommusicmanagement

http://www.pleila.com