MAGNET ANIMALS | Fake Dudes

0
454

MAGNET ANIMALS
Fake Dudes
RareNoise Records
2021

I Magnet Animals sono una di quelle band ottime ma perdenti, destinate a intascare complimenti e a girare nei timpani di pochi. Nulla di più. Ne fanno parte due pirotecnici musicisti, il chitarrista israelita Eyal Maoz e il bassista Shanir Ezra Blumenkranz (entrambi già partner negli Edom e negli Abraxas nonchè pedine strategiche di tanti progetti zorniani su Tzadik), il singolare cantautore e chitarrista Todd Clouser (americano di Minneapolis residente a Città del Messico) e il fenomenale batterista messicano Jorge Servin.

 

“Fake Dudes” è il loro secondo album sfornato a un lustro di distanza dal già egregio disco d’esordio “Butterfly Killer”. Un disco che incardina quale marchio di fabbrica la formula “spoken word” del vocalist, avvinghiata nella morsa di trame strumentali ancor più incisive e fantasiose. Il tenore critico, corrosivo e arringante dei testi, declamati con piglio isterico e a tratti inquietante da Clouser, soffia sulle braci ardenti di un freak noise-rock concettualmente spurio, pregno di groove e virtuosismi jazz-fusion combinati spesso con distillati acidi e stranianti feedback lisergici.

Quantunque sia ingiusto dire di un brano piuttosto che di un altro (rispetto al disco di debutto qui siamo su livelli molto più alti) preme, tuttavia, sottolineare l’incandescente impatto di tracce quali Burn The Whole Thing Down, Forecast In Rome, Hell Is An Empty Place (dove il giro ossessivo del basso ricorda molto la doorsiana Riders In The Storm) e The Kids Are Gonna Win, esercizi di bravura tecnica che coniugano e fondono con estrema efficacia l’urgenza dei Rage Angaist The Machine, il geniale crossover dei Primus, la vis post-hardcore dei Minutemen e la graffiante eccentricità dei fIREHOSE.

A tutto ciò si aggiunge il fascino di brani più cadenzanti (l’opener Believe, Freaks e I’m The One) che sprigionano, tramite poderosi affondi di basso e prismatici effetti chitarristici, atmosfere oniriche e surreali, labenti uno squisito taglio cinematico.

Chissà quanto ancora calcheranno le scene i Magnet Animals. Band del genere sono delizie per pochi, abituate a concepire come chimere vertici di classifiche e grandi arene (l’attitudine e la personalità dei componenti mi fa addirittura sospettare che neanche abbiano tali desideri). Dovessero sciogliersi e gettare la spugna domani, “Fake Dudes” sarebbe un testamento finale davvero onorevole.

Voto: 7,5/10
Genere: Alternative Noise Rock / Jazz-Fusion Rock / Psych Acid Rock

Musicisti:

Todd Clouser, guitar, vocals
Eyal Maoz, guitar
Shanir Ezra Blumenkranz, bass
Jorge Servin, drums

Tracklist:

01. Believe
02. Burn The Whole Thing Down
03. Fake Dudes
04. Forecast In Rome
05. Freaks
06. Hell Is An Empty Place
07. I’m The One
08. Man And Machine
09. The Call For The Cure
10. The Kids Are Gonna Win

Links:
Todd Clouser / Magnet Animals
RareNoise Records