GARBO | La Moda

0
352

Garbo
La Moda
Discipline
2012

La Moda e’ il quattordicesimo album in studio di Renato Abate, in arte Garbo. Tale lavoro esce dunque dopo la trilogia composta da Blu (2002), Gialloelettrico (2005) e Come il vetro (2008) e dopo che il medesimo artista ha festeggiato trent’anni di carriera con la pubblicazione del cofanetto antologico L’altra zona (2010).



 


Il pop-rock contaminato, attraverso il quale si analizza il concetto di omologazione inteso soprattutto dal punto di vista della comunicazione, predomina in dieci tracce in cui l’esperienza di Garbo emerge insieme ad alcune collaborazioni fondamentali che hanno impreziosito senza dubbio il nuovo disco: nell’album infatti si possono udire interventi di Nicodemo, Fabio “Fax” Gatti, Pedro Fiamingo, Andy Fluon, Linda Giacomello, Sarah Stride ed Elisabetta Fadini, oltre che quelli dei fedeli compagni di viaggio Alberto Stylo’o e Luca Urbani; quest’ultimo non solo affianca Garbo nella produzione del disco, ma con lo stesso e’ anche co-autore di buona parte dei brani de La Moda. Il cd e’ uscito inoltre con due copertine diverse realizzate a matita dal designer e architetto Massimo Iosa Ghini.



 


“Sembra” propone subito la voce scura e inconfondibile di Garbo in un brano complessivamente sinuoso, mentre la title-track “La moda” e’ il primo singolo dell’album ed e’ anche un pezzo elettronicamente molto piu’ determinato con tanto di assolo di sax di Andy Fluon nel finale. “Sexy” e’ una traccia che viene cantata in modo a tratti enigmatico, creando un contrasto interessante con il testo spregiudicato. In “Quando cammino” si puo’ udire anche la voce marziale di Linda Giacomello, mentre “Sparare” contiene una lunga introduzione la quale sembra preannunciare una ballata, ma ad un certo punto conferma il pop-rock elettronico ascoltato sinora nell’album; la medesima impressione e’ confermata da “Gira in continuazione”, nonostante si apra un pò di piu’ nel ritornello. La prima ballata del disco e’ “Movimento notturno”: in essa compare come ospite Sarah Stride in un singolare duetto nel quale sia Garbo che la cantautrice milanese cantano in una tonalita’ molto bassa nelle strofe. Tornano le sonorita’ acide ed elettroniche in “Errori”, cosi’ come ricompare la voce di Sarah Stride in un altro brano suadente dal titolo “Meta’ cielo”. L’ultimo pezzo de La moda e’ “Architettura MIG”: quasi 9 minuti dedicati all’architetto Massimo Iosa Ghini che, come si diceva in apertura, ha anche disegnato le due copertine dell’album. Lui e Garbo hanno intrapreso un percorso di ricerca artistico – progettuale comune e quest’ultimo brano prende proprio spunto da un lavoro di architettura di Massimo Iosa Ghini e dunque dalle immagini si e’ trasformato in una lirica evocativa; in tale pezzo inoltre partecipa anche Elisabetta Fadini, attrice e voice performer, che qui e’ autrice e interprete del brano; la collaborazione con lei e’ iniziata nell’album Come il vetro, ed e’ proseguita nella realizzazione del cd Desmodus scritto da Garbo ed interpretato proprio dalla stessa Elisabetta Fadini.



 


La maestria di Garbo si nota tanto nei pezzi piu’ spinti ed elettronici quanto nelle ballate, laddove in particolare la sua ricerca piu’ intima ed intimista non appare come una chiusura verso l’esterno, ma puo’ essere interiorizzata dall’ascoltatore sin dal primo passaggio; in un album che si prefigge lo scopo di mettere in risalto i luoghi comuni propri dell’attuale linguaggio mediatico, il cantautore milanese fornisce la sua interpretazione personale con un distacco molto apprezzabile. Garbo in altre parole conferma la sua forza, presentandosi ancora una volta come un artista riconoscibilmente imprevedibile.




 


Musicisti:


Garbo: voce, sintetizzatori, programmazione, chitarre elettriche


Luca Urbani: voce cori, sintetizzatori, chitarre elettriche, programmazione, drumloop


Fabio “Fax” Gatti: batteria e percussioni


Nicodemo: basso


Pedro Fiamingo: chitarre elettriche ed acustiche



 


Linda Giacomello: voce in “Quando cammino”


Elisabetta Fadini: voce in “Architettura MIG”


Sarah Stride: voce in “Movimento notturno” e “Meta’ cielo”


Alberto Stylo’o: sintetizzatori in “Movimento notturno”, Meta’ cielo”, “La moda”, “Architettura MIG”


Andy Fluon: sax in “La moda”



 


Prodotto da Garbo e Luca Urbani


Registrato da: Garbo, Luca Urbani, Alberto Stylo’o e Guido Fioravanti al Parco Macchine Studio (CO), al Frequenze Studio (MB), alle Tre Finestre Studio (MB) ed allo Studio 35 Live (SA)


Mixato da Guido Fioravanti al Frequenze Studio (MB)


Masterizzato da Alessandro “Gengy” Di Guglielmo a “Elettroformati s.r.l.” (MI)


Edizioni musicali: Discipline/Lucente


Distribuzione: Venusdischi


Progetto grafica: Garbo per Discipline


Copertina: (Ritratto di Garbo) Disegno a matita di Massimo Iosa Ghini 2011



 


Brani:


01. Sembra


02. La moda


03. Sexy


04. Quando cammino


05. Sparare


06. Gira in continuazione


07. Movimento notturno


08. Errori


09. Meta’ cielo


10. Architettura MIG



 


Link:


Myspace Garbo: http://www.myspace.com/regarbo


Facebook Garbo: http://www.facebook.com/regarbo


Garbo – “La Moda” (video ufficiale): http://www.youtube.com/watch?v=WmXCfOR-6sQ