KOSMOS | Back Home

0
119

KOSMOS
Back Home
Jazzit Records
2019

Un’intensa energia comunicativa adornata da raffinatezza interpretativa e intarsi armonici di pregevole fattura. “Back Home” è il nuovo lavoro discografico firmato Kósmos, brillante trio formato da Stefano Falcone (pianoforte), Ilaria Capalbo (contrabbasso) e Giuseppe D’Alessandro (batteria). Cinque degli otto brani contenuti nel CD sono mirabili composizioni autografate da uno fra i più rappresentativi e influenti pianisti jazz della storia: Lennie Tristano. Hadiyya (Giuseppe D’Alessandro), Holism (Stefano Falcone) e Strömmar (Ilaria Capalbo), invece, completano la tracklist. Hadiyya è un vibrante up-tempo di forte impatto. L’elocuzione del pianista è tensiva, a tratti ipnotica, sottolineata dal comping incalzante e travolgente architettato dalla coppia Capalbo-D’Alessandro. Il mood di Holism è magnetico. Falcone si esprime snocciolando un discorso improvvisativo pregno di pathos e spirito narrativo. L’eloquio di Ilaria Capalbo è evocativo, intriso di cantabilità e profondo lirismo. Strömmar, soprattutto nelle prime misure, crea uno stato di suspense. Qui il trio dà vita a un fitto dialogo in particolar modo dal punto di vista ritmico, a suon di intrecci poliritmici e spostamenti di accenti, ben messi in evidenza specialmente dal ricco drumming di D’Alessandro. “Back Home” è un album dal quale affiora un’abbondante dose di feracità musicale e segnatamente stilistica, poiché i tre jazzisti rifuggono da cliché imbolsiti e pedissequi, bensì intendono intraprendere una direzione espressiva ben precisa e piuttosto personale. Inoltre, una cura lodevole della dinamica rappresenta un vero valore aggiunto di un disco che, senza alcun dubbio, merita di essere tenuto in grande considerazione.

 

Genere: Modern Jazz / Contemporary Jazz

Musicisti:

Stefano Falcone, piano
Ilaria Capalbo, double bass
Giuseppe D’Alessandro, drums

Brani:

01. Lennie’s Pennies
02. Back Home
03. Hadiyya
04. Holism
05. 317 East 32nd Street
06. Strömmar
07. Line Up
08. Digression / Detour