Kind of Magic di CINZIA ERAMO – Gioia del Colle (Bari), 29 marzo 2009

0
202

Kind of Magic
Ueffilo, Cantina a Sud – Domenica 29 marzo
 


Cinzia Eramo, voce
Achille Succi, clarinetto basso
Gianni Lenoci, pianoforte
Marcello Magliocchi, batteria e percussioni


 


Un altro importante appuntamento segna la ricca programmazione del Jazz Club Ueffilo – Cantina a Sud (Via Donato Boscia 21 – Gioia del Colle), sempre in collaborazione con Jazzitalia. Domenica 29 marzo (inizio ore 20,00) sarà di scena la vocalist Cinzia Eramo che presenterà il suo ultimo lavoro Kind of Magic.


Un nuovo progetto è un richiamo alla melodia nella sua forma più pura che incontra la magia della creazione estemporanea attraverso un repertorio che congiunge composizioni di carattere marcatamente jazzistico ad altre di chiara evocazione africana. Da un repertorio caleidoscopico con composizioni di autori come Mal Waldron, Carla Bley, Abdullah Ibrahim trasparirà la particolare visione dell’ensemble a base di trasgressioni creative, intuitive. Visioni a colori forti, spazi vuoti di bianco. Respiro, riflessione. Melodie poetiche che si intrecciano. Mistero, istinto, spontaneità. Tutto questo con dei partner d’eccezione come Gianni Lenoci dotato di un pianismo “contemporaneo”, personale sintesi della tradizione eurocolta e afroamericana, apprezzato in Italia e all’estero, l’altrettanto eclettico batterista Marcello Magliocchi che costituisce il prezioso “collante” ritmico dall’ estro melodico e virtuoso di questa formazione, ed il talento espressivo e l’estro melodico-virtuoso del giovane clarinettista Achille Succi.


 


Food and Music: 15 euro.
Il Ueffilo – Cantina a Sud è in Gioia del Colle(Ba)-via Donato Boscia 21.
Info e prevendite: 339/8613434 – 080/3430946  – Centro Musica : 080 – 521.17.77
web:
www.ueffilo.com. info@ueffilo.com


 
 


BREVI NOTE BIOGRAFICHE


Cinzia Eramo


nasce a Gioia del Colle nel 1975. Intraprende la sua formazione artistica da autodidatta nel 1990 mostrando interesse per le grandi voci americane. La passione nascente per il jazz le fa incontrare la cantante Gianna Montecalvo con la quale decide di approfondire lo studio sul canto e sull’improvvisazione, dando inizio ad una collaborazione artistica, oltre che umana, che continua ancora oggi. Dal 1995 al 2001 la Montecalvo le fornisce una solida tecnica vocale mirata sia all’impostazione lirica che ad un’agevole improvvisazione jazzistica. Nel corso degli anni la sua preparazione si arricchisce della frequentazione artistica di importanti cantanti, musicisti e didatti internazionali. Studia tecniche d’improvvisazione con: SHEILA JORDAN, RACHEL GOULD, MICHELE HENDRICKS, GIORGIO GASLINI, DAVE LIEBMAN, PAOLO DAMIANI, GIANCARLO SCHIAFFINI, RACHEL Z, BOB STOLOFF, JOHN TAYLOR; tecniche vocali e studi sulla vocalità artistica con ELISA TURLA’, ROBERTO LANERI, FRANCO FUSSI, MASSIMO BORGHESE, CRISTIANO GRASSO, tra gli altri.


L’incontro con Giorgio Gaslini è un momento importante per la sua formazione: infatti si trasferisce a Milano e qui collabora in alcuni dei progetti musicali del Maestro.


Si laurea in Filosofia presso l’Università degli Studi di Bari nel 2001: la sua tesi di laurea in Estetica analizza il caso del musicista Richard Wagner attraverso le esperienze umane e poetiche di Baudelaire, Nietzsche e T. Mann.


Attualmente collabora con Giorgio Gaslini nel recital “Ellington e dintorni”; con Paolo Damiani nella ALEA orchestra laboratorio d’improvvisazione (Sarteano Jazz 2003); con la MERIDIANA MULTIJAZZ ORCHESTRA (Festival d’Iseo 2003, CrossRoads 2003, Notti di stelle 2002-Bari, Talos 2004-Ruvo) coordinata da Roberto Ottaviano, Pino Minafra, Nicola Pisani e Vittorino Curci; con i CANTO GENERAL (Notti di stelle 2003-Bari, Talos 2004-Ruvo) che hanno ospitato Keith e Julie Tippetts e Louis “Tebugo” Moholo;  con Pino Mazzarano in un progetto sulla musica di Cassandra Wilson;  con la classe di musica jazz del conservatorio di Monopoli sotto la direzione del M  Lenoci nell’esecuzione della composizione “Giuditta” di Eugenio Colombo;  con i Duke a la turke insieme a Davide Penta, Mirko Signorile, Saverio Petruzzellis;  con Gaetano Partipilo, Davide Santorsola, Roberto Ottaviano, Mimmo Campanale, Nicola Conte.


Svolge regolare attività d’insegnamento di canto jazz e moderno presso l’Accademia di musica, teatro e danza UNIKA sita in Bari.


 


Gianni Lenoci


Diplomato in pianoforte al conservatorio “S. Cecilia” di Roma.
Studi di improvvisazione con Mal Waldron e Paul Bley.
Vincitore di un premio della fondazione Acanthes (Parigi) nel 1996.


E’ compositore ed interprete di opere sperimentali,notate ed improvvisate  con un’ attenzione particolare a compositori radicali come  M. Feldman, J. Cage, S. Bussotti, S. Sciarrino….ma copre un vasto repertorio dai virginalisti inglesi a Satie.


Si esibisce frequentemente , sia come solista , che con gruppi jazz e sperimentali, collaborando con i maggiori improvvisatori della scena mondiale, come Massimo Urbani, Steve Lacy, Harold Land, Han Bennink, Bob Mover, Don Moye, Joelle Leandre, Paul Lovens, Jean Jacques Avenel, John Betsch.


Insegna musica jazz al conservatorio “N.Rota” di Monopoli.


Ha suonato in Italia, Francia, Regno Unito,Romania, Ungheria, Albania, Turchia,Argentina, Usa, Canada  ed inciso per Splasc(h), Modern Times,ASC,Leo,afk,sentemo,vm-ada, DAME.


 


Achille Succi


nato a Modena nel 1971, è uno dei talenti più interessanti nel panorama dei musicisti italiani emergenti. Autodidatta, ha studiato tra l’altro al “Berklee College” di Boston, e a “Siena Jazz”, dove oggi è docente.


Ha collaborato con Dave Liebman, George Russell, Kenny Wheeler, Steve Coleman, Ernst Reijseger, Carla Bley, Louis Sclavis, Bruno Tommaso, la New Jungle Orchestra di Pierre D