Karel Music Expo – Cagliari, 8-9- ottobre 2010

0
211

Karel Music Expo

quarta edizione
Cagliari, 8   9
ottobre 2010

Comunicato stampa del 25 settembre 2010
L’8 e il 9 ottobre a Cagliari la quarta edizione del Karel Music Expo.
Wayne Hussey e Howe Gelb fra i
protagonisti della vetrina della musica indipendente.

*

A Cagliari
consueto appuntamento di ottobre con la musica indipendente: venerdì 8 e
sabato 9
ritorna il Karel Music Expo, la vetrina dell’
e#147;indie
music
e#148; ideata e
organizzata dalla cooperativa Vox Day con il
contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato
allo Spettacolo e Attività Culturali e dell’Assessorato al Turismo), del Comune
di Cagliari
(Assessorato alle Politiche Giovanili e Assessorato alla
Cultura) e della Presidenza della Provincia di Cagliari.

Quest’anno alla sua quarta edizione, la rassegna conferma la formula
rodata con successo nelle precedenti: un cartellone carico di musica (ma non
solo), con undici show case che si succederanno alternativamente
su due palchi distinti dalle 20 in poi: uno elettrico,
allestito come sempre al Teatro Civico di Castello; l’altro acustico,
ospite stavolta della vicina Biblioteca Universitaria. Undici diverse
proposte, fra gruppi e solisti in rappresentanza della scena locale – Chemical Marriage,
Charme de Caroline,
Joe Perrino

-, di quella nazionale – i Calibro 35 e i
toscani Zen Circus – e
di quella internazionale: dall’Irlanda arrivano i Preachers
Son
e gli Autumn Owls,
dal Regno Unito la cantautrice Rachel Taylor-Beales, gli Spaceships Are Cool
e Wayne Hussey (ex cantante-chitarrista dei Sisters of Mercy e The
Mission), nome di punta di questa edizione del Karel Music Expo insieme a
quello dell’americano
Howe
Gelb
(autentico
“epicentro” del gruppo Giant Sand). Un cast ben assortito, dunque,
per provenienza e riferimenti stilistici che spaziano dal punk-rock al
funk-jazz, tra retaggi folk e visioni cantautorali, momenti blues e pop elettronico.

Musica da ascoltare, ma anche di cui ragionare:
l’occasione è offerta dalla presentazione di due diversi libri e i rispettivi
autori. Il primo incontro (venerdì 8 alle 18:30 alla Biblioteca Universitaria)
è con Fabriano Fabbri, professore associato di Storia dell’Arte
contemporanea all’Università di Bologna e autore di
Sesso arte
rock’n’roll
, un saggio (del 2006) che esplora relazioni e rimandi fra
avanguardie artistiche del Novecento e cultura di massa. Più strettamente
musicale l’argomento di
Jimi santo subito!, al centro
dell’appuntamento successivo (sabato 9, sempre alle 18:30): il recentissimo
libro del giornalista musicale Enzo Gentile analizza il personaggio Jimi
Hendrix e i motivi che ne hanno alimentato la leggenda. Un’occasione per
ricordare, anche attraverso la visione di rari filmati, il grande chitarrista
afroamericano, a quarant’anni esatti dalla scomparsa.

Non solo musica, anche in questa quarta edizione del
Karel Music Expo che, riprendendo idealmente uno dei fili della precedente,
all’insegna dell’universo delle energie, punta il focus sul nucleare.
Si parla di sviluppo sostenibile, decrescita felice e strade alternative
all’energia atomica in una conferenza in programma venerdì 8, alle 19:30, al
Karel Club: all’incontro, moderato dal giornalista Gianni Zanata,
partecipano Michele Saba, docente del Dipartimento di Fisica
dell’Università di Cagliari, Andrea Mameli, ricercatore del CRS4, e il
geologo Paolo Usai.

Poi, a suggellare la serata dopo i concerti, la
proiezione de
L’eredità, un’inchiesta
realizzata dal giornalista Sigfrido Ranucci per la trasmissione
televisiva Report (e contenuta nel DVD di Milena Gabanelli “Ecofollie.
Per uno sviluppo (in)sostenibile”
), che analizza in particolare il
problema delle scorie radioattive e dello smaltimento dei rifiuti nucleari.

Conferenze e incontri sono ad ingresso gratuito.
Costa invece 8 euro il biglietto per i concerti. Prevendite a: