JACOPO FERRAZZA TRIO | Rebirth

0
452

JACOPO FERRAZZA TRIO
Rebirth
Cam Jazz
2017

Incastri ritmici policromatici e particolarmente interessanti, spunti armonici di ottima fattura e vagonate di poliritmia, il tutto ingemmato da un sound avvolgente e da un’ondata di travolgente energia. “Rebirth” è il nuovo capitolo discografico generato dall’estroso e intraprendente contrabbassista-bassista jazz e compositore  Jacopo Ferrazza. Il giovane musicista si avvale della preziosa presenza di due rampanti talenti come Stefano Carbonelli (chitarra) e Valerio Vantaggio (batteria). I nove brani contenuti nel CD sono frutto dell’acume creativo del leader, eccezion fatta per Pirandello Madness (Stefano Carbonelli). Blind Painter è un brano che deborda di fremito comunicativo. L’incedere di Carbonelli è carico di nerbo, supportato dal costrutto ritmico dirompente e mai asfittico cesellato dalla coppia Ferrazza-Vantaggio. Living The Bridge è una composizione maliarda, che crea una surreale suspense. Il sermone del chitarrista è ben articolato e brillantemente cadenzato, ornato da un suono graffiante. Il mood febbrile di Pirandello Madness contagia e conquista all’istante. Ferrazza dà vita a un eloquio grondante di erudita musicalità, in cui sfrutta sapientemente la gamma timbrica del suo strumento, coadiuvato dal drumming tellurico di Vantaggio. “Rebirth” è un disco profondamente ricercato, complesso, ma al contempo intellegibile. Un album fortunatamente privo di staticità, straripante di continui tumulti emozionali.

 

Genere: Contemporary Jazz

Musicisti:

Stefano Carbonelli, guitar
Jacopo Ferrazza, bass
Valerio Vantaggio, drums

Brani:

01. Indigo Generation
02. Blind Painter
03. Living The Bridge
04. After Wien
05. Notturno
06. Pirandello Madness
07. Lovers In The Gravity
08. Il Teatro Dei Rami
09. Rebirth

Link:

Cam Jazz