Il Napoli Teatro Festival Italia celebra Maradona con un concerto per goal e orchestra – Napoli, 5-6 giugno 2010

0
157
El Diego – Concerto n.10


Musica d’autore per goal e orchestra
5, 6 giugno / Teatro di San Carlo / 5 giugno ore 20.30 / 6 giugno ore 18.30 / durata 1 h circa
Concerto n. 1 per violino e orchestra di Niccolo’ Paganini / Litanie per la scandalosa e la magnifica – Inno a Iside di Roberto De Simone
direttore Pietro Mianiti / violino solista Edoardo Zosi / direttore del coro Salvatore Caputo / orchestra e coro del Teatro di San Carlo / voci soliste Antonella Morea e Raffaello Converso / regia video Carlo Alvino / coregia video Marco Rossano / montaggio video NFI / produzione Napoli Teatro Festival Italia / in coproduzione con Fondazione Teatro di San Carlo / produzione esecutiva Sirena Eventi / paese Italia / lingua italiano / PRIMA ASSOLUTA


Il calcio nel tempio della lirica: il Napoli Teatro Festival Italia, nell’anno dei mondiali, rende omaggio al piu’ grande calciatore di tutti i tempi e alla citta’ che lo ha eletto a suo “patrono laico”: le gesta del “pibe de oro” saranno trasmesse su un megaschermo al San Carlo, mentre la sua orchestra, in buca, esegue una cantata per grande banda e voci maschili di un insigne compositore napoletano, Roberto De Simone.

Unico e universale, sacro e maledetto, eroe, santo e diavolo, muscoli e genio, ricci e follia. Maradona, insomma. I suoi goal hanno stupito il mondo e sciolto il sangue nelle vene di Napoli, forse perfino quello di San Gennaro, lanciando Partenope nel paradiso delle citta’ per una volta almeno nella vita. Vederli, e rivederli, quei goal, crea un piacere che non stanca. E allora perche’ non unire cultura popolare e cultura alta? Cosi’ e’ nata l’idea del Napoli Teatro Festival Italia di portare le immagini del “Pibe de oro”, ma anche quelle della citta’ impazzita per lui, nel tempio della musica colta, il San Carlo, e affidare alla sua orchestra il compito di eseguire una sorta di colonna sonora, scegliendo la musica di un napoletano illustre, Roberto De Simone: una cantata per grande banda e voci maschili, centone di storia italiana, tra canti di devozione, canti politici e marce militari. Sara’ quasi una “Messa di gloria” celebrata da Napoli nobilissima per il suo santo laico. I suoi “miracoli” calcistici, dunque, assurgono allo stesso valore che si da’ a un quadro e a una scultura, all’Aida di Verdi o alla Tragica di Schubert. E i due esempi non sono casuali, perche’ Maradona, uomo del nostro tempo, e’ stato inferno e paradiso.