I Tango Crash e Juanjo Mosalini chiudono il 4  MeditangoFestival di Roma – Roma, 2-3-4 gennaio 2009

0
229

Chiusura d’eccezione per il 4  International Tango Festival di Roma. MeditangoFestival; il mese del Festival di Tango, Musica, Teatro e Danza più lungo della Capitale -organizzato dalla Compagnia Meditango di Alex Cantarelli e Mimma Mercurio- termina con due concerti d’altissimo livello, quello dei Tango Crash, il 2 gennaio, e quello di Juanjo Mosalini, il 3 gennaio.

I Tango Crash, duo formato da Daniel Almada e Martin Iannaccone, hanno realizzato il loro primo cd nel 2003; dopo cinque anni di attività, i Tango Crash sono esponenti di spicco di quello che viene comunemente chiamato “elettrotango”, genere che  coi Gotan Project è stato diffuso particolarmente.

Il loro terzo album, Bailà Querida, è stato recensito dal Guardian come “uno dei migliori del 2008”; segreto del loro successo è la professionalità dei musicisti. Se Almada infatti è professore di Electronic Music all’Accademia Musicale di Basilea, allievo del compositore Daniel Montes a Buenos Aires e collaboratore di musicisti del calibro di Greg Osby, Glenn Ferris, Martin Iannaccone, dal canto suo, è stato vincitore del prestigioso Bienal Arte Joven a Buenos Aires, oltre ad aver lavorato con il grande Joe Zawinul.

L
a loro musica è un mix perfetto di elettronica, improvvisazione, composizione, tradizione e ritmo; il risultato è assolutamente travolgente. L’avanguardia del Tango elettronico in uno show-videoconcerto.

Il concerto, previsto per le 22.30, si terrà al Salaria Sport Village, all’interno di una serata di Gran Galà, in cui, come ospite d’onore, vi sarà il più grande ballerino di Tango al mondo, Pablo Veron, noto, fra l’altro, per le sue interpretazioni in Lezioni di Tango di Sally Potter, e, più recentemente, per quella in Carmen, opera-balletto con la regia della Potter, presentata l’anno scorso al London Coliseum di Londra. . In Veron si fondono le radici argentine con l’anima cosmopolita, che lo ha portato ad essere tra i più apprezzati artisti anche in altre danze, quali il tip tap, la moderna e l’hip hop; con lui, il 3 ed il 4 gennaio, workshops, divisi su tre livelli.

La poesia concluderà invece la serata del 3 gennaio, nella quale il bandoneonista Juanjo Mosalini realizzerà, a partire dalle 22.30, un Solo Project presso il Barrio, locale ospitato dal Circolo Tennis Club Lanciani.


Mosalini, erede della tradizione del bandoneòn, è appassionato interprete dei compositori del XXI secolo, con alle spalle 15 anni di carriera che lo hanno reso figura chiave dell’avanguardia musicale argentina ed europea. Parte del quartetto di Luis Bacalov -con cui ha composto tra l’altro anche Misa Tango, Stabat Mater ed il Concerto Triplo-, è stato inoltre da questi scelto come strumento solista per la sua opera in musica ..Y Borges Cuenta Que, che ha debuttato la scorsa estate all’interno della Settimana Musicale Senese, siglando la collaborazione con Alex Cantarelli, coreografo di Tango dello spettacolo.


Di nuovo ospite della serata Pablo Veron, che svolgerà questo ruolo anche nella serata conclusiva del Festival, di sola milonga, in programma per il 4 gennaio presso lo spazio del Duncan 3.0.


 
2 gennaio 2009
Concerto dei Tango Crash + ospite Pablo Veron
Salaria Sport Village
Via San Gaggio, 5 (Via Salaria Km. 14,500)
Dalle 22.30
Biglietto unico: 16 €
 
3 gennaio
Juanjo Mosalini Solo Project + ospite Pablo Veron
Barrio, c/o Circolo Tennis Club Lanciani
Via di Pietralata 135
Dalle 22.30
Biglietto unico: 13 €
 
4 gennaio
Milonga con ospite Pablo Veron
Duncan 3.0
Via Anassimandro 15
Dalle 22.30
Biglietto unico: 10 €
Workshops con Pablo Veron
3 e 4 gennaio
A partire dalle 15.00, divisi per tre livelli


 
Per informazioni: +39.349.2621186