Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli

0
38

Giovedì 17 dicembre, nella nuova location Alma Flegrea, all’interno del complesso di Città della Scienza di Napoli, per la direzione artistica di Alberto Bruno si è esibito il Giovanni Amato 4tet.

Compositore di altissimo livello, ottimo arrangiatore, Amato, come ha ricordato lo stesso Alberto Bruno nella presentazione del gruppo, ha iniziato a 16 anni con il grande Maestro Antonio Golino. Oggi è considerato uno dei migliori trombettisti Jazz in Europa.  Tantissime le sue collaborazioni: Danilo Perez, Lee Konitz, Steve Grossman, George Garzone, Bill Hart, Jerry Bergonzi, Bob Russo con la sua Chicago University Band, Tony Scott, solo per citarne alcuni.

Il quartetto ha spaziato da rivisitazioni di standard che hanno segnato la storia del jazz a musiche originali. Per questo concerto Amato è stato affiancato dal giovane Francesco Ciniglio alla batteria, dall’organista Leo Corradi, tra i migliori talenti dell’organo Hammond, e dal chitarrista napoletano, rivelazione jazz dell’anno, Gianluca Figliola.

 

Alma Flegrea
via Coroglio, Napoli

17 dicembre 2015

Giovanni Amato 4tet

Giovanni Amato, tromba
Gianluca Figliola, chitarra
Leonardo Corradi, Hammond
Francesco Ciniglio, batteria

Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli   Giovanni Amato 4tet@AlmaFlegrea, Napoli