GIORDANO DI FIORE: SONO IO (QUELLO CHE PAGA) e’ il singolo estratto da AMERICAN DISASTER

0
203

Una personale miscela di amori ed influenze ottenuta dalla musica dei cantautori italiani degli anni ’70, certe sonorita’ anni ’80 e la musica pop rock degli anni ’80 / ’90.


Sbagli, sbagli, ancora sbagli. Sogni spezzati, e disillusione, ed, alla fine di tutto, chi sbaglia paga.


American Disaster e’ stata una delle piu’ famose discoteche milanesi dei primi anni ’80, un luogo cult della Milano da Bere, a poco a poco decaduta, fino a chiudere definitivamente qualche anno fa. Terribilmente affascinato da tutto cio’ che e’ decadente, fortemente convinto che in quegli anni sia successo qualcosa che ha cambiato indelebilmente il carattere dell’Italia e degli italiani, ed avendo assorbito come una spugna da quel periodo (classe ’74), non poteva fare altro che chiamare cosi’ l’album. Album che, del resto, suona molto anni ’80, decadente (ma NON nostalgico!), con una struttura naive, disordinata, ed un pò estemporanea, in contrasto con la maniacalita’ di oggi, dove tutto, anche nella musica, deve apparire perfetto, senza errori, dunque “disumano”. Questo disco, al contrario, vuole essere, nella sua a-storicita’, molto umano, nelle musiche e nei testi, una sorta di “urlo”, un grido a squarciare l’indifferenza e la catatonia che ci circonda e pervade.



    Milanese, inizia a scrivere canzoni intorno ai 10 anni, mentre a 16 forma la prima band, in cui canta, suona la chitarra e scrive testi e musiche delle canzoni. Tra i 19 ed i 20 anni, e’ chitarrista degli amici Evomedio, con i quali realizza, nel 1997, l’EP Evomedio ModeSto. Nel 1999, collabora all’avventura di EsseOttoRadio, una delle primissime radio su web, nata dall’esperienza di s8suono, eclettico centro giovani molto attivo in tutti gli anni 90. Nel 2006, comincia a sentire l’esigenza di registrare, e, nel 2008, l’etichetta romana Universo pubblica il primo LP, “Artigianato“. Oggi, l’album e’ distribuito da Sounday Music (http://itunes.apple.com/it/album/artigianato/id455935056), Mascheroni Edizioni. L’album raccoglie brani scritti tra il 1993 ed il 2006. Le canzoni scivolano tra esperimenti elettronici, pop, rock e lo stile cantautorale. Nel 2009, autoproduce un nuovo EP, insieme a Davide Rindone, che ha scritto parte delle musiche, intitolato “L’Attesa“, marcatamente elettronico, mentre nel 2010 autoproduce un EP interamente acustico, “Tracce Sparse“. Dal 2010, partecipa alla trasmissione AVENIDA BRASIL, in onda su Radio Popolare, e condotta da Monica Paes, storico programma specializzato in musica brasiliana. Inoltre, sempre con Monica e Alfonso Vinassa, conduce mensilmente una “notturna” di musica varia. Appassionato di musica brasiliana, dal 2004 e’ “ritmista” (l’espressione e’ quella utilizzata a Rio de Janeiro) della scuola di samba G.R.E.S. Feliz da Vida. Da questo variegato percorso, nasce il nuovo album AMERICAN DISASTER, distribuito da pochissimo dalla giovane L.M. European Music, nei principali store digitali (http://itunes.apple.com/it/album/american-disaster/id512110860)


    giordanodifiore.bandzoogle.com www.facebook.com/songwriter.it www.reverbnation.com/giordanodifiore


PROMORADIO ||| L’AltopArlAnte  www.laltoparlante.it  – 348.3650978