Fortuna: il nuovo brano di Luca Di Martino

In anteprima su Sound36, la nuova composizione del chitarrista siciliano con il video realizzato da Flora Tarantino. New age, melodia, ricerca e suggestioni per il musicista, ideatore dell'Isnello Guitar Festival

0
1027

LUCA DI MARTINO

Fortuna

«Penso che la chitarra sia la mia vera “Fortuna”, uno strumento attraverso il quale riesco a dare vita alle mie tante idee, una fedele compagna a cui racconto tutto di me. Grazie alla chitarra ho visitato nuovi luoghi, ho conosciuto parecchi artisti, ho assaporato le loro storie ed ho cercato sempre di fare tesoro di ogni esperienza». È dedicato alla sua chitarra, ma anche allo studio, al sacrificio e alla ricerca della propria personalità artistica, il nuovo brano di Luca Di Martino intitolato Fortuna, con il video in anteprima su Sound36. Il chitarrista e compositore siciliano, a tre anni di distanza dal debutto da solista Di Istinti e di Istanti, torna con un brano al quale tiene molto, un episodio a sè che si distacca dal precedente album e inaugura un percorso nuovo, di maggiore accessibilità.

Con una sorta di ideale guida d’ascolto, Luca Di Martino sottolinea tre momenti precisi nello sviluppo di Fortuna: «Un arpeggio introduttivo, una sorta di preludio che non fornisce un’idea precisa della tonalità, quasi a simboleggiare la ricerca continua di una condizione di stabilità; nella parte centrale il brano trova la sua identità con un tema dolce e affascinante che trasporta l’ascoltatore verso uno stato di quiete e serenità; il terzo momento ripropone l’arpeggio introduttivo a sostegno di quell’idea di ricerca e di instabilità, che si conclude in un accordo sospeso, ovvero nell’intenzione di affidare tutto al caso».

Chitarrista, compositore, autore di canzoni nato nel 1987, Luca Di Martino è diplomato in chitarra classica al Conservatorio Bellini di Palermo nel 2012, è attivo dal vivo e in studio da molti anni, milita nel gruppo dei Vorianova (con cui ha realizzato quattro album) e ha esordito da solista nel 2017 con Di istinti e di istanti. È ideatore e direttore artistico dell’Isnello Guitar Festival, rassegna internazionale dedicata alla chitarra che ha ospitato nomi come Irio De Paula, Fausto Mesolella, Mauro di Domenico, Francesco Buzzurro. La sua musica spazia dalla letteratura chitarristica classica all’ambient e alla new age.

Il video di Fortuna è stato realizzato da FD Light Project di Flora Tarantino, «che ha saputo dare vita, attraverso il suo grande talento, ad una mia piccola riflessione sulla “Fortuna”. Tradurre in immagini un pensiero rappresenta a mio parere una grande sfida; credo che la formula vincente sia stata il suo restare in linea con la mia idea, lasciandosi guidare semplicemente dalle suggestioni evocate dalla mia musica».

Links:

Follow Luca Di Martino:

YouTube:
https://www.youtube.com/channel/UCyjHaupVvtFHODvRbf5IiFg

Spotify:
https://open.spotify.com/artist/6MI659pdp8Ihue37BVQkd7?si=beEoBQ4QTKiN6cNSc_NnCQ&nd=1

Facebook:
https://www.facebook.com/Luca-Di-Martino-Guitarist-Composer-Author-102405811881093

Luca Di Martino biografia

Chitarrista e compositore, Luca Di Martino è nato nel 1987.

Fin dal primo approccio alle note, si è sentito attratto dalla possibilità di “creare musica”, che da sempre è l’impulso che accompagna le sue giornate. Diplomato in chitarra classica al Conservatorio Bellini di Palermo nel 2012, si è esibito per vari enti e associazioni, ha preso parte a diversi festival e rassegne, trasmissioni radiofoniche e televisive, ha ottenuto notevoli riconoscimenti in vari concorsi musicali e premi letterari.

È ideatore e direttore artistico dell’Isnello Guitar Festival, rassegna dedicata alla chitarra, che nel corso degli anni gli ha permesso di entrare in contatto con grandi artisti italiani e stranieri come Irio de Paula, Francesco Buzzurro, Fausto Mesolella, Mauro Di Domenico, Osvaldo Lo Iacono.

Da un ventennio parallelamente all’attività da solista milita nei Vorianova, con cui ha realizzato quattro album. Il 2017 è l’anno del suo debutto da solista Di Istinti e di Istanti, con brani originali in cui convivono generi che hanno influenzato la sua crescita musicale, dalla new age all’ambient. Nel 2019 il brano Da Lontano viene inserito nella raccolta Guitar Album 1 curata dal M° Giusto Franco per l’Associazione De Musica. Nel 2021 esce la raccolta di spartiti Nel Tempo, sette composizioni per chitarra sola che, come tasselli di un puzzle, assumono un significato preciso e sembrano palesare l’intento del chitarrista: trasmettere musicalmente l’idea del passato, presente e futuro.

Nel marzo del 2021 su YouTube il nuovo singolo Fortuna.

Fortuna: una conversazione con Luca Di Martino

Il tuo nuovo brano evoca una riflessione interessante, che ogni artista ha fatto o farà: il rapporto tra lavoro e fortuna, tra studio e caso. Quanto è stata importante la fortuna nel tuo percorso?

Quello che sono oggi l’ho costruito lentamente, di sicuro con tanti sacrifici, cercando di non perdere mai di vista la mia identità, il mio modo autentico e allo stesso tempo naturale di vivere la musica. Al tempo stesso, penso che la chitarra rappresenti la mia vera “Fortuna”, uno strumento attraverso il quale riesco a dare vita alle mie tante idee, una fedele compagna a cui racconto tutto di me. Grazie alla chitarra ho visitato nuovi luoghi, ho conosciuto parecchi artisti, ho assaporato le loro storie ed ho cercato sempre di fare tesoro di ogni esperienza.

Entriamo in Fortuna: quali caratteristiche tecniche vuoi segnalare a chi ascolterà il brano?

Fortuna è un brano dal sound intimo e riflessivo, caratterizzato da tre momenti: un arpeggio introduttivo, una sorta di preludio che non fornisce un’idea precisa della tonalità, quasi a simboleggiare la ricerca continua di una condizione di stabilità; nella parte centrale il brano trova la sua identità con un semplice tema, dolce e affascinante, a cui viene affidato il compito di trasportare l’ascoltatore verso uno stato di quiete e serenità; il terzo momento segna il ritorno allo stadio iniziale, ripropone l’arpeggio introduttivo a sostegno di quell’idea di ricerca e di instabilità, che si conclude in un accordo sospeso, ovvero nell’intenzione di affidare tutto al caso.

Spesso per album di chitarra classica solista si usa il termine new age: pensi sia pertinente anche per la tua musica?

Credo di sì… In generale non ho uno stile preferito o definito, scrivo molto d’istinto lasciandomi trasportare dalle sensazioni, da quello che immagino, da quello che vivo. Sicuramente nelle mie composizioni convivono generi, compresa la new age, che hanno influenzato in qualche modo la mia crescita musicale, ma cerco sempre di lasciare una mia personale ed originale impronta.

Il video è nato in collaborazione con FD Light Project: quale contributo artistico ha offerto Flora Tarantino in questo lavoro di musica e immagine?

Penso che Flora abbia fatto un ottimo lavoro, ha saputo dare vita, attraverso il suo grande talento, ad una mia piccola riflessione sulla “Fortuna”. Tradurre in immagini un pensiero rappresenta a mio parere una grande sfida; credo che la

formula vincente sia stata il suo restare in linea con la mia idea, lasciandosi guidare semplicemente dalle suggestioni evocate dalla mia musica.

Un piccolo passo indietro al tuo album d’esordio Di istinti e di istanti, uscito quattro anni fa? Fortuna è legato a quel disco o è un episodio a sè stante?

Fortuna è un episodio a sé. Pur rimanendo ancorato al mio modo di fare musica, si allontana dal mio precedente lavoro in quanto è un brano dal carattere più “leggero”, ha un linguaggio più immediato, più evocativo e, credo, più di facile presa. A dire la verità, ho diversi brani inediti composti su questa scia e non escludo la possibilità futura di inserirli in un nuovo album.

Una menzione anche per una tua creatura, l’Isnello Guitar Festival, di cui sei direttore artistico. In tempi di Covid sarà complesso realizzare un’iniziativa del genere, ma cosa bolle in pentola?

Sono del parere che Isnello Guitar Festival rappresenti una bella realtà per il mondo della chitarra e soprattutto per il mio paese. Si tratta di una rassegna estiva voluta e sostenuta dall’amministrazione comunale e accolta puntualmente con tanto calore ed entusiasmo da un pubblico di appassionati… e non solo.

Per la nuova edizione, Covid permettendo , ho già in mente diversi “nomi” ed idee, ma penso sia ancora troppo presto per svelarli.

Synpress44 Ufficio Stampa:
www.synpress44.com
Ph. 0824.40427