FABIO ACCARDI | Breathe

0
229

FABIO ACCARDI
Breathe
Mordente Records
2020

Fra atmosfere sognanti, carezzevoli e un mood talvolta più energico e incisivo, ecco “Breathe” di Fabio Accardi, nuovo episodio discografico dell’intraprendente batterista e compositore pugliese, qui accompagnato da quattro formidabili sodali come Gaetano Partipilo (sax soprano e sax alto), Claudio Filippini (pianoforte), Francesco Poeti (chitarra) e Giorgio Vendola (contrabbasso). Sette i brani che compongono la tracklist, tutti figli della feracità di Accardi, eccezion fatta per Daydreaming (Radiohead). Let the Earth Breathe è un brano etereo, dai tratti melanconici e onirici. L’elocuzione di Filippini è pacata, impreziosita da una sopraffina musicalità e da una illuminante cantabilità. Poeti cesella un discorso improvvisativo dall’alta intensità espressiva, a sprazzi serrato, torrenziale. Il climax di Lullaby for a Little Angel è toccante. Qui il pianista sviscera un eloquio rassicurante, distensivo, che emana calore, adornato da fascinose inflessioni bluesy, sostenuto dal sobrio comping tessuto dal tandem Vendola-Accardi. Giorgio Vendola dà vita a un solo icastico, ma pregno di verve emozionale e nerbo comunicativo. In A Talk with God, Partipilo (all’alto) partorisce un’improvvisazione ricca, estremamente fluida, guizzante, timbricamente cangiante. Breathe è un album godibile, concepito, suonato e interpretato con buongusto, dal quale affiorano feeling, sensibilità, spiritualità e una spiccata personalità da parte del leader, in primis, ma al contempo dei suoi quattro eccezionali compagni di viaggio.

 

Genere: Contemporary Jazz

Musicisti:

Gaetano Partipilo, soprano sax and alto sax
Claudio Filippini, piano
Francesco Poeti, guitar
Giorgio Vendola, double bass
Fabio Accardi, drums

Tracklist:

01. Let the Earth Breathe
02. Bene Mi Fa
03. Lullaby for a Little Angel
04. A Talk with God
05. Daydreaming
06. Oxygen
07. Once Upon a Time