ENRICO PIERANUNZI | Doorways

0
67

Enrico Pieranunzi
Doorways
Cam Jazz - distr. IRD
2004

A guardare i nomi dei compagni di viaggio di questo ennesimo trio di Enrico Pieranunzi e l’anno in cui e’ stato edito (2004) verrebbe da pensare ad un prolungamento della fortunatissima (e premiatissima) avventura di Fellinijazz (2003). A ben guardare, pero’, si evince dalle note che tutti i brani erano gia’ stati incisi addirittura l’anno prima e che, dunque, siamo di fronte ad un prologo.
Pieranunzi scrive dieci brani pensati per essere suonati con Paul Motian, attratto dal fascino e dalla “giovinezza” musicale di un batterista che ha rivoluzionato la storia del suo strumento e con il quale incide anche tre improvvisazioni “totali”. Un disco “difficile”, forse, in cui prevale su tutto la voglia di “conoscere” il compagno, di giocare con i suoni e con i silenzi, con gli incastri ritmici piu’ che con la melodia, di cui pure costituiscono un pregevolissimo esempio “Suspension points” e “The heart of a child”. E in tre composizioni, tra cui l’ultima citata, compare il sax di Chris Potter a dar man forte ai due.
A dieci anni giusti di distanza da Flux and Change, CD per la Soul Note, dunque, Enrico Pieranunzi torna ad incidere con Motian, storico batterista di Bill Evans, padre di tutti i pianisti della sua generazione (e non solo), dando un’ulteriore prova della sua maturita’ di compositore. Nei tre brani improvvisati, poi, emerge tutta la sapienza e il feeling innato tra i due. Ammenocche’ non si voglia parlare di telepatia, l’incontro in “Double excursion 1,2,3” e’ di quelli che lasciano il segno e in cui il valore delle “forze in campo” non passa certo inosservato. Pieranunzi e Motian creano un’ottima tensione costruendo solide architetture sonore con cellule elementari, fatte di poche note, sviluppate per lo piu’ in senso ritmico e dinamico, e dando vita ad un disco che forse richiede piu’ di un ascolto per essere davvero apprezzato. Ma ne vale sicuramente la pena!



Musicisti:
Enrico Pieranunzi, pianoforte
Paul Motian, batteria
Chris Potter, sax tenore e soprano (only tracks 3,7,12)



Brani:
01. Double Excursion 1 (E. Pieranunzi – P. Motian)
02. Double Excursion 2 (E. Pieranunzi – P. Motian)
03. Doorways (E. Pieranunzi)
04. No Waltz for Paul (E. Pieranunzi)
05. Utre (E. Pieranunzi)
06. Blue evening (E. Pieranunzi)
07. Anecdote (E. Pieranunzi)
08. Suspension point (E. Pieranunzi)
09. Double Excursion 3 (E. Pieranunzi – P. Motian)
10. Word of the sea (E. Pieranunzi)
11. The shifting scene (E. Pieranunzi)
12. The heart of a child (E. Pieranunzi)
13. Utre (Alternative Take) (E. Pieranunzi)




Links:
Cam Jazz:
www.CamJazz.com