ZIO FELP | Dalle radici del Rap alla scena Indie italiana

0
297

Il nuovo disco di ZIO FELP si intitola “Paca Amore e Bombe Carta”. Una produzione SKE! Enterteinment che raccoglie finalmente la musica di un giovanissimo esponente della nuova scena rap italiana, uno di quelli che probabilmente ha carte in regola per lasciare il segno. Nella tracklist di 12 brani anche il fortunato singolo “Cambia” vincitore del Festival di Piombino del 2015. Belle metriche, ostinati di scuola antica, ma anche attualità testuale con gran gusto di parole e timing. Insomma c’è tutto. E c’è anche quel certo modo di aggredire i suoi e di lasciarli randagi come accade oggi in un underground discografico della nuova frontiera.

 

Rap figlio di HipHop. In Italia che vita esiste per questa musica?

In italia se continuiamo così andremo a finire proprio male… la stiamo commercializzando troppo e più che rap sembra il tunz -tunz da discoteca.

 

I grandi numeri di Mondo Marcio e di J.Ax contro il popolo dei puristi…al di là dei nomi e delle etichette, tu come la vedi?

Secondo me ce la viviamo un po’ come se la cantava FrankieHiNrg con quelli che benpensano… tutti puristi da fuori e tutti pronti a fare bella figura… quando in realtà fanno peggio… i grandi numeri sono per il fatto che la gente si rispecchia nei loro testi e molto probabilmente anche i puristi si rispecchiano, ma devono fare bella figura.

 

Un tempo il sound era una bandiera, era uno stile di vita, era un modo di essere. Oggi è un prodotto da vendere. E tu come riesci a conciliare l’arte che hai dentro con gli indici di mercato?

Ti rispondo molto semplicemente e velocemente. Tutto quello che scrivo o registro, i beat e il suond lo faccio in primis per me stesso e perché piace a me. Che poi piaccia anche a gli altri va benissimo, ma prima di tutto deve piacere a me, quindi gli indici di mercato per il momento non mi interessano. Quando si sentirà un mio pezzo house o disco vuol dire che avrò messo da parte il cuore per far spazio al portafoglio, ma credo che non succederà mai. I dindini li guadagnerò in cantiere a fare l’idraulico come ora:)

 

Parliamo di produzione: com’è nato questo disco?

“Pace Amore e Bombe Carta” è nato in due anni. Due anni in cui non ho mai smesso di scrivere e raccontare di me stesso. Doveva essere l’ennesimo album preso e messo in freedownload come gli altri, devo dire grazie ad Antonio Dinuzzi e la SKE! ENTERTAINMENT per aver realizzato uno dei miei sogni.

 

In rete vediamo anche il video di “Giorni”, ma con una faccia diversa. Ovvero?

“Giorni” è davvero uno dei miei brani più importanti e significativi; è con un altra faccia perché semplicemente non avevo dietro una produzione quindi è stato registrato in stanza mia con un beat preso da Internet e il video è stato girato diretto e montato da me… tutto in casa. L’arte di arrangiarsi:)

 

Zio Felp tornerà a fare radio? Perché in fondo è da li che vieni se non sbaglio…

La radio è stata una parte importante della mia vita da li ho imparato un sacco di cose e ho acquisito più coraggio nel fare le cose. Se ricapita perché no. È bellissimo e non si sa mai nella vita.

Posso dirvi che stiamo lavorando ad un nuovo progetto di una rubrica video, di materia HipHop e Underground che vi presenterà nuovi artisti emergenti, che partirà sulla nuova avventura della mia label, la SKE! TV (www.sketv.com), ma per questo vi consiglio di seguire la mia pagina fan e quella di SKE! su FB.