Dal 27 aprile al 1 maggio la prima edizione di Umbria Jazz Spring

0
347

Dal 27 aprile al 1 maggio Terni ed i suoi dintorni saranno la cornice ideale per accogliere la prima edizione di Umbria Jazz Spring.

Il festival primaverile, forte dell’esperienza di esordio dell’edizione zero, svoltasi lo scorso anno durante il periodo pasquale, torna con un ricco cast di musicisti, anche provenienti da oltreoceano, in una dimensione temporale differente e che coincide con una delle manifestazioni popolari ternane come il Cantamaggio, con la quale perfettamente si incastra ed interagisce.
In particolare, nella serata del 30 aprile, i Funk Off, la marching band ufficiale di UJ ed il gruppo soul degli Huntertones sfileranno – suonando – sui carri addobbati della festa tradizionale, per le strade del centro cittadino.

Ottima maniera per celebrare anche, sempre il 30 aprile, l’International Jazz Day dell’Unesco, a sottolineare, ancora una volta, come la musica jazz possa avvicinare lingue. culture, storie e religioni diverse tra loro.

Due grandi progetti musicali, coinvolgono due orchestre nostrane: il primo è Two Islands che, il 27 aprile, nella splendida e suggestiva atmosfera della Chiesa di San Francesco a Terni, vedrà protagonisti Paolo Fresu e Giovanni Sollima con l’Orchestra da Camera di Perugia; il secondo, il The Beatles Project, sarà di scena al Centro Multimediale e vedrà Steve Wilson, Jay Anderson e Lewis Nash insieme alla Umbria Jazz Orchestra, diretta da Gil Goldstein.

Musica per tutti i gusti: un tocco di Brasile dal duo Yamandu Costa e Guto Wirtti; il duo americano di Steve Wilson e Lewis Nash; il sopraffino quartetto di Fabrizio Bosso, che ritroveremo come solista anche in una jam session notturna del Caffè Bugatti.

Ed ancora un prezioso duo di pianisti al Teatro Secci: Kenny Barron e Dado Moroni; il collaudato quanto talentuoso duo Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura; l’elegante trio formato da Maria Pia De Vito, Julian Oliver Mazzariello ed Enzo Pietropaoli; il tocco funk di Cory Henry & The Funk Apostles.

Spazio al talento del quartetto del musicista ternano Claudio Jr De Rosa e tanta musica con le street parades in centro dei Funk Off ed il palco stabile in piazza Europa per i concerti gratuiti.

I dintorni di Terni, un itinerario tutto di scoprire, parteciperanno in maniera attiva a questa edizione: le spettacolari Cascate delle Marmore, infatti, per ben tre mattine, faranno da cornice magica alle esibizioni dei Funk Off.

I biglietti sono già disponibili online attraverso il sito ufficiale della manifestazione www.umbriajazz.com

Vi aspettiamo!