CORTO AMORE ovvero, amò hai calato la pasta? – Napoli, 24 aprile 2013

0
234

Un immaginario filo tenuto da due ballerini di tango, accompagna brevi storie, canzoni inedite e racconti di alcuni personaggi e del loro rapporto con l’amore; Amore non solo inteso come sentimento che lega due persone, ma anche come emozione che pervade e condiziona le nostre vite.


“CORTO AMORE ovvero, amò hai calato la pasta?”

TEATRO POLITEAMA di Napoli, 24 aprile a partire dalle ore 19.00

Con Mario Brancaccio – Patrizia Spinoso – Anita Pavone
Nicola Dragotto – Virgilio Brancaccio – Costantino Punzo –
Cristina Sica – Pasquale Catalano –
Maura Privitera – Francesca Fusco – Raffaele Cirillo – Giuseppe Altavilla.

Regia e drammaturgia di Giuseppe De Vita

Coreografie di Mariacira Borrelli – Musiche e canzoni di Nicola Dragotto
Disegni di Blasco Pisapia – Scenografie di Bianca Renzi
Service di Gelato – Videoproiezioni di Devisoft
Arrangiamenti Musicali di Vittorio Cataldi e Franco Ponzo
Inoltre Si Ringraziano gli artisti ed i professionisti che hanno offerto un loro contributo per la realizzazione dello spettacolo…
Antonio Nervo – Guido Liotti – Mariella Pandolfi – Luciano Labrano – Maurizio Scapolatiello ed il servizio Ambulanza Onlus San Luca.

Programma:
Ore 19.00 buffet
ore 20.00 consegna premi relativi all’estrazione che si effettuerà in sala
a seguire inizio spettacolo.

l’evento è promosso da “coloridimare”
Con il coinvolgimento delle Associazioni:
A RUOTA LIBERA ONLUS, AUTISM AID ONLUS, CARMINE GALLO ONLUS, CASA DELLE ARTI E DEI MESTIERI, FORGAT ONLUS, GIFFAS ONLUS, HEMISHERES, TERRE NEL CUORE ONLUS, VOLONTARI PER IL MONDO ONLUS.

 

Un altalenante intreccio di esperienze sul tema dell’amore, nel senso più ampio della parola, visto attraverso letture, balli, canzoni, gag e racconnti che interagiscono con le colorate videoproiezioni rendendole parte integranti dello spettacolo. Sul palco si alterneranno  attori professionisti quali Mario Brancaccio, Patrizia Spinosi, Anita Pavone, Costantino Punzo, nonchè cantautori come Nicola Dragotto e Virgilio Brancaccio, (arrangiamenti di musicisti come Vittorio Cataldi, Franco Ponzo e Mariella Pandolfi) ballerini fra cui Mariacira Borrelli e Francesca Fusco insieme ad altri emergenti artisti, dando vita a vari e piacevoli momenti di riflessione e di relax generati dalle memorie di un anziano personaggio che racchiude nelle sue esperienze quelle che sono le esperienze che possono appartenere ad ognuno di noi.

La direzione è di Giuseppe De Vita che ha associato la “Prima” di questo spettacolo ad un evento di beneficenza a favore di circa dieci  Associazioni di volontariato, con l’intento di contribuire per ognuna al perseguimento di un loro obiettivo che abbia come scopo principale l’aiuto per i bambini e per i giovani in situazione di disagio.
La scelta di un contributo per nulla oneroso, è stata voluta al fine di consentire un’ampia partecipazione che possa consentire ad ognuno di noi di essere vicini, in momenti come questi attuali e di particolare difficoltà economica-sociale, di non dimenticare chi non ha abbastanza voce per chiedere aiuto.