Corsi invernali di NUORO JAZZ: il programma – Nuoro, 7 marzo-30 maggio 2010

0
248

Seminario Nuoro Jazz
Corsi invernali – settima edizione
Nuoro, Scuola Civica di Musica “Antonietta Chironi”, 7 marzo   30 maggio 2010


 


Fra marzo e maggio a Nuoro la settima edizione dei corsi invernali del Seminario Jazz.


A Nuoro ripartono i corsi invernali di jazz organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune e dall’Ente Musicale di Nuoro nell’ambito dei corsi della Scuola Civica di Musica “Antonietta Chironi”. Nata nel 2003 come “ponte” fra un’edizione e l’altra del Seminario estivo diretto da Paolo Fresu (che fra la fine del prossimo agosto e i primi di settembre vivrà la sua ventiduesima volta), l’iniziativa didattica riapre i battenti dopo un anno di vacatio. E giunta ora alla sua edizione numero sette, riprende il cammino interrotto ricalcando il percorso già battuto nelle precedenti.


Formula e corpo docente sono ben collaudati. Cinque gli appuntamenti in programma fra i primi di marzo e la fine di maggio alla scuola civica di musica “Antonietta Chironi”, in via Mughina: due solo di domenica, il 7 e il 21 marzo; gli altri tre dal sabato pomeriggio alla domenica sera: il 10 e l’11 aprile, e, a maggio, i weekend 8-9 e 29-30.


In cattedra volti noti della scena jazzistica isolana, musicisti che in passato sono stati essi stessi allievi dei seminari nuoresi: Rossella Faa (per la classe di canto), Massimo Carboni (sassofono), Raffaele Polcino (tromba), Alessandro Di Liberto (pianoforte), Salvatore Maltana (basso e contrabbasso), Luca Piana (batteria) e Giovanni Agostino Frassetto (teoria), che dei corsi è anche il responsabile artistico. New entry fra gli insegnanti, il chitarrista nuorese Angelo Lazzeri. Altra novità di quest’anno, ognuno dei cinque appuntamenti, oltre alle lezioni di musica d’insieme, sarà caratterizzato da un tema specifico: le forme e le strutture armoniche, l’improvvisazione, l’arrangiamento, l’interplay, la composizione.


Una masterclass arricchisce, come ad ogni edizione, il programma didattico: protagonista, l’11 aprile, una grande voce del jazz europeo, il cantante belga David Linx, che poi, in serata, anche il pubblico potrà apprezzare in concerto. Nè mancherà il consueto saggio finale degli allievi che chiuderà i corsi il 30 maggio.


La quota di iscrizione quest’anno è di 35 euro per ogni singolo appuntamento, mentre è di 100 euro per l’intero il corso (inclusa la masterclass di David Linx).


Per informazioni: Ente Musicale di Nuoro, telefono 078436156, e-mail nugoro@tiscali.it. Per notizie sui corsi e altre iniziative: www.entemusicalenuoro.it.


 



Direttore Artistico:
Paolo Fresu


Responsabile Artistico:
Giovanni Agostino Frassetto


Docenti:
Giovanni Agostino Frassetto: teoria e musica d’insieme
Rossella Faa: canto e musica d’insieme
Raffaele Polcino: tromba e musica d’insieme
Massimo Carboni: sassofono e musica d’insieme
Angelo Lazzeri: chitarra e musica d’insieme
Alessandro Di Liberto: pianoforte e musica d’insieme
Salvatore Maltana: basso, contrabbasso e musica d’insieme
Luca Piana: batteria e musica d’insieme


 


Appuntamenti:
7 marzo
21 marzo
10 e 11 aprile
8 e 9 maggio
29 e 30 maggio


11 aprile:
Masterclass sul canto jazz di David Linx



COSTO FREQUENZA:
35 Euro per ogni singolo appuntamento
100 Euro per l’intero corso (compresa la masterclass di David Linx)


 
DIDATTICA
Programma delle lezioni collettive


1. Le forme e le strutture armoniche
Il chorus, l’introduzione, la coda, l’interludio. Orientarsi nelle strutture. L’analisi armonica.
La lezione ha come finalità quella di rendere il musicista consapevole della forma e della struttura armonica e capace di orientarsi all’interno del brano.


2. L’improvvisazione
La costruzione e lo sviluppo del solo. La variazione e l’improvvisazione tematica. Il fraseggio e la pronuncia. La scelta delle note.
Come si costruisce un solo improvvisato? Gli stili improvvisativi e lo sviluppo del solo.


3. L’arrangiamento
L’interpretazione di un brano. L’elaborazione. La strumentazione.
La preparazione del brano per l’esecuzione. L’inserimento di introduzioni, special e code. L’arrangiamento per piccolo organico.


4. Interplay!
Il linguaggio invisibile attraverso il quale i jazzisti comunicano tra loro.
Come interagiscono i musicisti in un brano jazz? Il rapporto tra il solista e la sezione ritmica. L’accompagnamento.


5. La composizione
La creazione e l’elaborazione di un brano originale.
Come si compone un brano? Quali tecniche è necessario conoscere? Le tecniche compositive e l’elaborazione del tema.



 
Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel. 070 30 31 48, cell. 347 83 29 583
E-mail:
x-press@fastwebnet.it