CONTROVENTO e’ il singolo di GNUT

0
240

Controvento
e’ un pezzo che parla della voglia di ritrovare se stessi,
guardandosi dentro e soprattutto guardando e cercando al di fuori del
nostro universo.

L’arrangiamento
e’ molto scarno, fino al primo inciso il pezzo resta solo voce e
chitarra e nella seconda parte si aggiungono soltanto un’altra
chitarra suonata da Piers Faccini (charleston, heru, sonagli, coro
finale ) e una percussione. Il giro di chitarra e’ ispirato ai
chitarristi folk inglesi (John Martyn, Nick Drake) e nello
strumentale finale e’ stato usato anche un Erhu, un violino
tradizionale cinese la cui origine risale al 7  – 10  secolo, in
epoca Tang.

Nato
a Napoli,classe 1981. Voce, chitarra e autore del progetto Gnut dal
2003 con i quali pubblica il primo disco “DiVento”
(Blend’r/Venus) a febbraio 2008, dopo una serie di riscontri e
riconoscimenti nei maggiori festival indie italiani (Mei fest 2003,
Arezzo Wave 2004). Ottimi consensi da parte di critica e pubblico
accompagnano l’uscita del primo disco della band che con il video del
primo singolo “Esistere” ragginge 50.000 visite su Youtube
in pochissime settimane e svariati passaggi televisivi su AllMusic
che dedica al disco uno speciale in esclusiva. Il tour promozionale
del disco porta Gnut a suonare sui palchi dei locali piu’ importanti
d’Italia come “la casa 139” a Milano, il “The Place”
a Roma,l'”Agricantus” a Palermo, il “Duel Beat” a
Napoli fino a “Le boule noir” di Parigi.e#8232;Dal 2007 Claudio
risiede a Milano dove ha realizzato”Sunglasess under all
stars”(Ragoo prod./Edel) l’album degli “Arm On Stage”,
uscito a Febbraio 2010 in Italia e a novembre 2010 in Inghilterra con
presentazione al “Monto Water Rats” di Londra. Progetto nato
insieme a Folco Orselli (Bluesman di Milano), Stefano Piro (premio
della critica Sanremo 2000 con i” Lithium”) e Alessandro Sicardi
(arrangiatore, compositore e chitarrista jazz degli “Ottavo
Richter”).e#8232;Nel 2009 partecipa come chitarrista alla colonna
sonora del documentario “Standing Army”, scritta da Stefano
Piro. La regia e’ di Enrico Parenti ed e’ un documentario sulle basi
NATO nel mondo. A Milano realizza anche il video del secondo singolo
di “DiVento”, il pezzo si chiama “Solo con me” e
Claudio lo realizza con una fotocamera digitale, curando la regia e
il montaggio con l’aiuto del amico Giacomo Banchini. Collaborazione
che continua dato che Claudio realizza la colonna sonora di un
documentario che Giacomo ha girato durante l’estate 2009 nel
Malawi.e#8232;A novembre 2009 fonda l’Associazione Culturale “LIVEINCAM”,
con Domenico Squllaci (Gino Fastidio) e Silvio Scala, con la quale
realizza il sito
www.liveincam.it
sul quale cura la direzione artistica di concerti in diretta on
line.e#8232;Nel 2010 collabora come chitarrista al nuovo disco solista di
Stefano Piro “forme di vita del genere umano a colori”, inizia un
progetto di musica elettronica con Alessandro Sicardi e incide una
sua canzone “Credevo Male” cantata da Awa Ly per il suo ultimo Ep
dal titolo “Parole Prestate”al quale partecipano anche Roberto
Angelini, Francesco Forni e Massimo Giangrande. Inoltre divide per un
pò di volte il palco con Francesco Forni suonando insieme in un
mini tour da Firenze a Napoli passando per il “Primo Maggio
all’Angelo Mai” di Roma. Sempre nel 2010 partecipa attivamente al
progetto U.A.N.M. (unione artisti napoletani in movimento) con una
serie di band e cantautori dell’area partenopea con i quali
realizza un DVD nel quale Claudio duetta con Francesco Di Bella dei
24 Grana su un pezzo di Elliott Smith “Between the bars”e con
Dario Sansone dei Foja su “Liberta’” di Pino Daniele che poi
incidono per una compilation dedicata a Napoli, inoltre suona
l’ukulelele e canta su un pezzo dei JFK e la sua bella bionda. 
Intanto l’eco dei consensi ottenuti da “DiVento” e’
arrivato fino in Francia dove Piers Faccini, noto cantautore folk gia’
al lavoro con Ben Harper, ha deciso di curare la produzione artistica
del secondo disco di Gnut “Il rumore della luce” e di
invitalo a suonare a Parigi a “La Maroquinerie” per cinque serate
consecutive, tutte sold out. A “Il rumore della luce” hanno
collaborato come sempre Piero Battiniello al basso e cori e Carlo
Maria Graziano alla batteria ed e’ stato registrato in Francia da
Guido Andreani. Si avvale inoltre delle collaborazioni illustri di
Mauro Pagani,Rodrigo D’Erasmo (Afterhours),Marco Sica (Guappecarto’)
e la EdoDea ensamble (Capossela e Muse) al violino. “Il Rumore
della luce” uscira’ in Italia sotto etichetta THE MUSIC ESSENCE.


___________________________

GNUT
on FaceBook

“CONTROVENTO” Official
VIDEO


________________

ufficio
stampa

L’ALTOPARLANTE
info@laltoparlante.it

PROTOSOUND
POLYPROJECT –
info@protosound.it