CLAUDIO OTTAVIANO QUARTET | Aurora

0
69

CLAUDIO OTTAVIANO QUARTET
Aurora
NuomRecords
2015

Frequentemente alcuni musicisti tendono a celarsi dietro il plateale virtuosismo strappa applausi per ingraziarsi i consensi degli ascoltatori, a detrimento del sussulto emotivo che dovrebbe immediatamente pervadere l’ascoltatore. Il giovane contrabbassista Claudio Ottaviano, attraverso la sua nuova creazione discografica intitolata “Aurora”, intende distogliere totalmente l’attenzione dal pacchiano gesto tecnico in favore della sincerità comunicativa. Musicisti del calibro di Tino Tracanna (sassofoni), Antonio Zambrini (pianoforte) e Roberto Paglieri (batteria) lo accompagnano in questo intenso viaggio artistico. Dieci i brani contenuti nel cd, tutti frutto della fecondità compositiva del talentuoso jazzista siciliano. La fluttuante ritmica beguine sulla quale è costruita la composizione Modigliani sortisce un effetto ammaliante. Il nobile discorso improvvisativo di Zambrini è imperlato da un tocco fatato. Tracanna dosa la sua elocuzione ponderando ogni singola nota con gusto e profonda saggezza. In Sideman Stories il pianista cesella il suo carezzevole playing con dinamiche toccanti ed evocative, mentre il sassofonista pigia moderatamente l’acceleratore e spreme elegantemente il sax nel registro acuto, aumentando i decibel emozionali. Il tema di Cabaret Noir è avvolto da un velato e struggente senso di mestizia. Qui Ottaviano sviscera un’improvvisazione breve ma intensa, permeata di passionale lirismo. “Aurora” è un album grondante di genuinità espressiva, dal forte potere ascetico, che evoca la suggestiva sensazione di scrutare il cielo stellato distesi su un’immensa prateria fiorita.

 

Genere: Modern Jazz

Musicisti:

Antonio Zambrini, piano
Tino Tracanna, saxes
Roberto Paglieri, drums
Claudio Ottaviano, double bass

Brani:

1. Modigliani
2. Luci di Milano
3. Sideman Stories
4. Nello
5. Cabaret Noir
6. Private Eyes
7. Pavoni
8. Amy
9. Cretinetti
10. Private Eyes (Alternate Take)

Link:

Claudio Ottaviano