HUECO | Canzoni dall’armadio verde

0
391

Hueco
Canzoni dall’armadio verde
CNI Music
2011

Gli Hueco sono un duo pompeiano retro-avant-garde composto da Vittorio Esposto e Nino Velotti. I due artisti sono giunti da poco alla pubblicazione del loro secondo album Canzoni dall’armadio verde: in tale lavoro le tredici tracce lineari, ben costruite e poco artefatte esprimono quel sano gusto per la new-wave anni ’80, ispirata a sua volta da un’idea di concept-album tipica del progressive degli anni ’70.



 


Il cd inizia con “Felice…”, suggestivo intro strumentale rock ed a tratti elettronico che sfocia in un motivetto arabeggiante. “Tutto e’ mistero” e’ molto difficile da descrivere, ma e’ molto facile da ascoltare se si ama la concezione musicale di gruppi quali i Diaframma o i CCCP – Fedeli alla linea solo per citare due nomi della new wave italiana anni ’80; il brano e’ ripreso anche nella quinta traccia “Tutto…” ed e’ la citazione interna piu’ evidente anche se tutto l’album e’ pieno di richiami e rispetta appieno l’idea del concept. “Non invecchiare mai” e’ stato il primo singolo tratto dal cd: tempo dispari, brano ispirato chiaramente a Leopardi e fruizione alquanto immediata, ma e’ giusto evidenziare che gli Hueco si esprimono sicuramente meglio in altri pezzi come per esempio in “Amarmi da sola”, brano molto piu’ carico di pa’thos nell’interpretazione e nella dinamica crescente. “Attrazione esatta” ha bisogno di piu’ ascolti per essere compreso, ma tecnicamente si distingue soprattutto per i chiaroscuri vocali sottolineati dalla voce di Paola Castiello, la quale ha partecipato anche agli altri pezzi di Canzoni dall’armadio verde. Da questa concezione a tratti aulica si passa ad un qualcosa di piu’ selvatico con il kazoo che introduce “Ed e’ subito estate”, brano che pian piano diviene cantautorale. “Felice e dannato” e’ un pezzo quasi dance nei suoi accenti e dopo oltre meta’ cd rischia di suonare in modo superficiale alle orecchie dell’ascoltatore, mentre nei passaggi successivi fornisce definitivamente una nuova chiave di lettura dell’intero album sintetizzabile in questo modo: gli Hueco sono cresciuti a pane, David Bowie e Roxy Music; il brano ovviamente riprende anche la prima traccia “Felice…”. “…Mai” e’ la citazione strumentale o quasi del terzo pezzo “Non invecchiare mai”, mentre la successiva “Il danno e l’inganno” e’ un brano molto riflessivo che si inserisce nel cd quasi di giustezza; “La rosa nel pantano” e’ un pezzo cadenzato quanto basta ed e’ un’autentica perla musicale ed invece “Amarmi…” e’ l’ispirazione primordiale della sopraccitata “Amarmi da sola”; “Il male irrisolto” infine e’ un altro brano con una dinamica crescente e chiude il cd nel migliore dei modi.



 


Gli Hueco hanno compiuto un grande lavoro prendendo ispirazione dai grandi e citando piu’ volte se’ stessi senza autocelebrarsi e senza ripetersi in modo banale. Talvolta sembra che il loro sia un esercizio di improvvisazione, frutto di anni di studio e di assimilazione di un certo sound new-wave che nel loro caso diviene piu’ precisamente un godibilissimo ed interessante retro-avant-garde. Aprite l’armadio verde e tirate fuori le tredici canzoni che sono al suo interno. Non ve ne pentirete.







Musicisti:


Vittorio Esposto, voce, testi, musiche, sound stylist


Nino Velotti, testi, musiche, doppia voce, bastone della pioggia, fischio, kazoo, chitarra acustica, piano, tastiere, programmazione, arrangiamenti


Paola Castiello, voce



 


Hanno partecipato:


Enea Armano, basso, chitarra in “Felice…”


Marco Armano, basso in “Non invecchiare mai” e “Amarmi…”


Bartolomeo De Rosa, violini


Giuseppe Esposito, gregoriano in “Tutto e’ mistero”


Joshua B., sax


Marco La Gala, chitarre in “La rosa nel pantano”


Michele Meo, chitarre in “Amarmi da sola”, “Attrazione esatta”, “Il male irrisolto” e “…Mai”


Roberto Petrella, chitarre in “Tutto e’ mistero”, “Ed e’ subito estate”


Benedetto Romano, chitarre in “Felice e dannato”, “…Mai”, “Tutto…”


Ciro Segreto, chitarra acustica in “Tutto e’ mistero”


Antonio Tanzillo, basso in “Il danno e l’inganno”


Enrico Vicinanza, controtenore



 


Registrato al Cat Studio


Master: Hueco


Progetto Grafico: Dagon Lorai


Illustrazione di copertina: “Canzoni dall’armadio verde”, china colorata su carta di Rosario Lamberti



 


Brani:


01. Felice…


02. Tutto e’ mistero


03. Non invecchiare mai


04. Amarmi da sola


05. Tutto…


06. Attrazione esatta


07. Ed e’ subito estate


08. Felice e dannato


09. …Mai


10. Il danno e’ l’inganno


11. La rosa nel pantano


12. Amarmi…


13. Il male irrisolto



 


Link:


Myspace Hueco: www.myspace.com/vittoriovisions
Pagina Facebook H
ueco: www.facebook.com/pages/Hueco