BEN ALLISON QUINTET al Teatro Manzoni di Milano

0
148

COMUNICATO STAMPA

Domenica 6 febbraio 2011 ore 11.00


Teatro Manzoni


PRIMA DATA ITALIANA

uno dei grandi protagonisti della scena musicale neworkese

BEN ALLISON QUINTET

contrabbasso


Ben Allison


sassofono tenore


Michael Blake


violino


Jenny Scheinman


chitarra


Steve Cardenas


batteria


Rudy Royston


Domenica 6 febbraio 2011, alle ore 11.00, al Teatro Manzoni di Milano (via Manzoni, 42), “Aperitivo in Concerto” presenta il nuovo, affascinante progetto di uno fra i protagonisti della scena musicale newyorkese, il contrabbassista Ben Allison. Definito uno degli attuali migliori giovani musicisti jazz dal Boston Globe, e agli esordi da Down Beat come una delle 25 rising jazz stars for the future, Ben Allison e’ sicuramente uno dei musicisti piu’ interessanti e attivi della gia’ ricchissima scena di New York: oltre ad essere un contrabbassista formidabile e’ anche un compositore di grande sensibilita’. Ha ad oggi pubblicato nove albumen con composizioni originali a sua firma, (di recente pubblicazione Think Free per Palmetto Records), lavori che esemplificano la sua visione lungimirante e creativa evidenziando le sue doti di produttore, compositore, arrangiatore e bassista. Viene citato nella categoria Miglior bassista dal Downbeat Critics Poll dal 2005 al 2009.Think Free ha rapidamente raggiunto il primo posto su CMJ National Jazz radio charts rimanendo tra le prime venti posizioni per piu’ di tre mesi. A Milano Ben Allison torna proprio per presentare il progetto Think Free con i musicisti che lo hanno aiutato a realizzarlo, fra i quali l’eccellente e apprezzatissima violinista Jenny Scheinman e il tenorista Michael Blake.


BEN ALLISON


Nato nel 1966 a New Haven, Connecticut, il contrabbassista e compositore Ben Allison vanta una straordinaria carriera sia come leader che come collaboratore di artisti come il chitarrista Vernon Reid, il liutista Ara Dinkjan, i ballerini Jimmy Slide e Fayard Nicholas, il poeta Robert Pinsky. Ha partecipato ad oltre 40 incisioni discografiche e, con i suoi gruppi, Ben Allison Band, Man Size Safe, Peace Pipe e Medicine Wheel, ha compiuto numerosissime tourne’e in tutto il mondo.
Allison ha al suo attivo nove incisioni a suo nome, che ne hanno consolidato grandemente la fama non solo di strumentista ma di compositore originalissimo: Think Free (2009), Little Things Run the World (2008), Cowboy Justice (2006), Buzz (2004), Peace Pipe (2002), Riding the Nuclear Tiger (2001), Third Eye (1999), Medicine Wheel (1998) per la Palmetto Records, oltre al suo album d’esordio nel 1996, Seven Arrows per la Koch Jazz. Apprezzato dalla critica sia americana che internazionale (in Olanda Allison ha ottenuto il prestigioso Bird Award), il contrabbassista s’e’ sempre piu’ orientato verso un’integrazione fra le sue attivita’ di musicista, compositore, leader, produttore.
All’eta’ di 25 anni Allison ha inoltre costituito il Jazz Composers Collective, un’associazione non-profit con sede a New York, finalizzata alla realizzazione di un ambiente dove gli artisti possano liberamente esplorare – allargando i confini dell’espressivita’ – le proprie idee musicali e presentare i propri lavori come compositori. Egli e’ inoltre co-leader, assieme al pianista Frank Kimbrough, dello Herbie Nichols Project, con cui ha inciso con grande successo Strange City (Palmetto Records, 2001), Dr. Cyclops’ Dream e Love Is Proximity (Soul Note Records, 1999 e 1997).


MICHAEL BLAKE


Il sassofonista, compositore e arrangiatore Michael Blake s’e’ affermato da tempo come una delle voci piu’ originali nell’ambito della musica improvvisata contemporanea. Fra le sue incisioni piu’ recenti vanno ricordate: Amor de Cosmos (Songlines), The World Awakes/A Tribute to Lucky Thompson (Stunt Records), Blake Tartare e More Like Us (Stunt Records). Leader di acclamati gruppi come Blake Tartare e Slow Poke (con il chitarrista David Tronzo, il bassista Tony Scherr e il batterista Kenny Wollesen), Blake s’e’ distinto per la varieta’ dei suoi interessi musicali e il virtuosismo con cui sa condensarli in progetti di grande fascino.


Noto sia per la sua partecipazione ai gruppi di Ben Allison che ai Lounge Lizards di John Lurie, Blake ha partecipato allo Herbie Nichols Project e a gruppi come MB3, Hellbent, Eulipion Orchestra, oltre ad avere collaborato con artisti quali Oliver Lake, Grachan Moncur III, Medeski, Martin eamp; Wood, Ray LaMontagne, The Gil Evans Orchestra, Ben E. King, Neil Sedaka, Tricky, Prince Paul, Roscoe Gordon, The Groove Collective, Jack McDuff, Steven Bernstein, Chris Brown/Kate Fenner, Dr. Lonnie Smith, Hal Wilner, Sir Coxsone Dodd, Pinetop Perkins.


JENNY SCHEINMAN


La violinista, cantante, compositrice e arrangiatrice Jenny Scheinman compie i suoi studi musicali all’Oberlin Conservatory, e si esibisce sin dalla piu’ giovane eta’. Pluripremiata dalla critica americana, ha collaborato con artisti quali Lucinda Williams, Bono, Lou Reed e Sean Lennon, oltre ad essersi esibita ed avere inciso con Bill Frisell, Norah Jones, Madeleine Peyroux, Nels Cline, Vinicius Cantuaria, Jimmie Dale Gilmore, Marc Ribot. Ha al suo attivo quattro registrazioni discografiche a suo nome e si appresta a pubblicarne una quinta, con Bill Frisell, Jason Moran, Ron Miles, Doug Weiselman, Tim Luntzel e Kenny Wollesen, oltre a un’orchestra d’archi diretta da Eyvind Kang e da Brooklyn Rider.


STEVE CARDENAS


Il chitarrista Steve Cardenas esordisce a Kansas City, prima di trasferirsi a New York, dove egli e’ oggi fra gli apprezzati protagonisti della scena musicale. Fra le sue prime collaborazioni vanno ricordate quelle con Eddie Harris, Marilyn Maye, Jay McShann, Claude “Fiddler” Williams e Slide Hampton. Si e’ esibito piu’ volte all’estero e nei piu’ importanti festival musicali, collaborando con artisti quali Paul McCandless, Jeff Beal, Mark Isham, John Patitucci, Marc Johnson, Madeleine Peyroux, Norah Jones. Attualmente fa parte del Paul Motian Septet, della Liberation Music Orchestra di Charlie Haden, dei gruppi guidati da Ben Allison e da Joey Baron, oltre a vantare un’intensa attivita’ come insegnante, sia negli Stati Uniti che all’estero.


RUDY ROYSTON


Nato nel 1970 a Ft. Worth, Texas, il batterista Rudy Royston ha compiuto i suoi studi a Denver, Colorado, esibendosi con celebrita’ locali come Nelson Rangel, Dotsero, Stefan Karlsson, Ron Miles. Si trasferisce a New York nel 2006, dove si perfeziona alla Rutgers University, sotto la guida di Victor Lewis. Collabora in seguito con artisti quali Ben Allison, Javon Jackson, Les McCann, Sean Jones, Dr. Lonnie Smith, Edward Simon, Jennifer Holiday, Ralph Bowen, Bruce Barth, George Colligan, Don Byron, Stanley Cowell, Jenny Scheinman, David Gilmore, JD Allen, Bill Frisell e altri ancora.


Biglietteria:



Biglietto € 12 + prevendita


Ridotto giovani € 8 + prevendita


alla cassa del Teatro – 02 7636901


Numero Verde 800-914350


circuito Ticketone + Call Center 892.101



Informazioni:

Teatro Manzoni


Via Manzoni, 42


20121 MILANO


tel.: 02 763690681/682


fax: 02 763690646


www.aperitivoinconcerto.com


www.teatromanzoni.it



UFFICIO STAMPA:


Marco Ferullo


marco.ferullo@gmail.com


+39.347.19.32.762