DIEGO MORENO | Bella Chao

0
240

Diego Moreno
Bella Chao

2020

Dal 3 aprile sarà disponibile la 4° serie della serie TV spagnola La Casa di Carta (La Casa de Papel) distribuita sulla piattaforma Netflix, che sarà ambientata anche in Italia e in cui saranno presenti diversi omaggi alla canzone pop italiana, da Ti Amo di Umberto Tozzi al Centro di Gravità Permanente di Franco Battiato.

Nella stessa data sarà presentato un nuovo video con una versione molto particolare di Bella Ciao, anzi Bella Chao, eseguita dall’ormai “nostro” cantante italo-argentino Diego Moreno che, in omaggio alle sue origini, ci offre un arrangiamento molto originale, fortemente improntato al gusto folkloristico sudamericano, caratterizzato dal suono del charango.

Il brano aveva già fatto parte di un album di brani dedicati alla vita del “Che” e alla resistenza in sud america, prodotto musicalmente da Diego Moreno Project e ideato dal noto produttore discografico Roy Tarrant, ed aveva ricevuto particolari riconoscimenti dalla SIAE già all’epoca del suo primo lancio, per l’originalità dell’arrangiamento.

Nell’immaginario collettivo la canzone Bella Ciao è intesa a tutti gli effetti come l’inno della Resistenza Italiana simbolo della lotta contro il Fascismo, sebbene diversi studiosi e musicologi, dal dopoguerra e fino ai giorni nostri, abbiano controbattuto nel cercare di difendere o smontare questa tesi.

Oggi – poco importa chi abbia ragione o torto – resta il fatto che Bella Ciao si è universalmente affermata, in Italia prima, ma da diversi anni anche in tutto il resto del mondo, come simbolo della libertà, del potere democratico del popolo e della lotta alle disuguaglianze. Il brano è stato tradotto in quasi tutte le lingue e quasi ovunque ha assunto la medesima valenza, specialmente nei paesi del Sud America più spesso martoriati da derive autoritarie, al punto da essere spesso utilizzato in altre parti del mondo per esaltare e omaggiare l’Italia e la sua cultura.

Bella Ciao ha fatto parte della colonna sonora anche delle prime serie TV de La Casa di Carta perché il protagonista ha un pensiero fisso per il concetto di “resistenza” e canta spesso Bella Ciao che gli è stata insegnata da suo nonno, il quale l’aveva imparata in Italia durante la guerra al Fascismo, e lui l’ha insegnata a sua volta a tutti i componenti della sua banda. Ecco come una storia vera si intreccia alla fantasia di un film e come Bella Ciao diventa un tema ricorrente.

Fortemente emozionante e coinvolgente, la Bella Chao in versione Moreno, che ascoltiamo in questo nuovo video, riesce ad evocare perfettamente le ritmiche e le sonorità del mondo andino, proiettando immediatamente l’ascoltatore in una dimensione diversa, quasi di sogno, e proiettando la sua immaginazione verso mondi esotici e realtà lontane e fantastiche.

Il brano è disponibile anche su YouTube in un bel video promo per la regia di Davide Aronica e sarà riproposto in un prossimo progetto discografico di Diego Moreno, Singoli, che uscirà nel prossimo autunno.

Inutile negare come i nostri giorni, costretti a restare chiusi nell’isolamento per combattere una ben diversa guerra, abbiano molte affinità con il sentimento di resistenza e con la resilienza necessarie a vincerla.

E chissà che anche la bellissima versione di Bella Chao di Diego Moreno, non possa essere, ancora una volta, un piccolo aiuto per evadere, per “resistere” e per vincere la nostra battaglia.