“Bawdy Black Pearls” è il nuovo album di Veronica Sbergia

0
116

Esce venerdì 19 maggio 2023 per Bloos Records “Bawdy Black Pearls”, il nuovo album di Veronica Sbergia. Dodici donne afroamericane degli inizi del ‘900, dodici artiste blues e jazz, dodici canzoni licenziose con un unico minimo comune denominatore: la libertà di essere se stesse e cantare della propria condizione senza peli sulla lingua. Bawdy Black Pearls è un disco nato dalla consapevolezza che queste blueswoman, alcune delle quali semi-sconosciute, hanno contribuito in modo determinante, attraverso le loro canzoni, alla nascita di una coscienza femminista nelle donne afroamericane della workingclass degli inizi del XX° secolo.

Veronica Sbergia studia e si concentra da oltre vent’anni sul pre-war blues e le sue diramazioni ed ha fortemente voluto questo album, con l’intento di dare un doveroso riconoscimento a queste artiste: donne coraggiose e controcorrente, libere di autodeterminarsi, progressive e spregiudicate. Le perle nere a cui fa riferimento il titolo, sono nello stesso tempo le canzoni e le sue interpreti e sono “bawdy” nel senso di licenziose, libere e allegramente sconce.

In questo disco si parla di sesso e sessualità, droghe, tradimenti, prostituzione, omosessualità e problematiche sociali, patriarcato e libertà di autodeterminazione contro le convenzioni borghesi e razziali dell’epoca. Il tutto attraverso un repertorio scelto in un lasso temporale che va dagli anni ‘20 agli anni ‘40. Per mantenere il più possibile uno stile filologicamente coerente con l’epoca, sono stati utilizzati pochi strumenti acustici ad accompagnare la voce di Veronica: pianoforte, contrabbasso, washboard, chitarra, mandolino, cornetta e clarinetto. I musicisti che hanno preso parte a questo progetto sono veterani della scena musicale nazionale: Simone Scifoni, Lino Muoio, Max De Bernardi, Dario Polerani, Lucio Villani, Mauro Porro Giusi Pesenti. Gli arrangiamenti sono volutamente aderenti alle versioni originali risultando tuttavia freschi e attuali e il disco suona deliziosamente contemporaneo.

Album Artwork by Roberta Maddalena Bireau
La grafica del disco è stata curata da Roberta Maddalena Bireau illustratrice, filmmaker e musicista italiana, residente a Berlino. Ha realizzato artwork per diversi artisti della scena indie italiana (tra cui Paolo Benvegnù, Marta sui Tubi, Dente, Giuseppe Fiori), per Pacifico e per Le Vibrazioni, per i quali ha diretto il videoclip di Respiro. L’artwork di Bawdy Black Pearls è stato concepito insieme a Veronica Sbergia come un omaggio magico e viscerale alle musiciste autrici delle canzoni presenti nel disco. La bocca in copertina è un portale, la fonte di suoni e messaggi e l’accesso all’interno del corpo, agli organi, al sangue e ai muscoli i cui colori prendono spazio all’interno del digipack. La bocca è anche una caverna di storie e ricordi da cui emerge una figura femminile che sorregge una chitarra, che potrebbe essere Veronica come una delle donne che il disco omaggia, o la donna, in generale, che emerge dalle sue viscere ed è finalmente libera di esprimersi. Il CD è una perla nera, in collegamento al titolo, e simbolo – come queste donne – di potere, forza e unicità. A completamento del ricco packaging è presente anche un libretto con la spiegazione dei brani e qualche accenno alle interpreti.

Il disco uscirà a Maggio 2023 per l’etichetta romana Bloos Records, che si conferma una realtà produttiva e vivace, che annovera tutti i migliori artisti blues del panorama italiano e vanta la presenza nel proprio rooster dell’artista americano Corey Harris, il cui ultimo album, pubblicato proprio con Bloos Records, è già candidato ai Blues Awards come miglior disco dell’anno.

BIO:

Veronica Sbergia è una cantante, ukulelista e suonatrice di washboard. È un’artista di successo e molto rispettata nel panorama Blues e Jazz italiano ed internazionale e, grazie alla sua versatilità vocale, può vantare numerose collaborazioni con artisti dei più disparati generi musicali, dal pop al folk, passando per il soul e il funk. Dopo l’incontro con il chitarrista Max De Bernardi, si dedica allo studio e alla ricerca della musica folk tradizionale americana e del blues prebellico. Tra i riconoscimenti ricevuti nella sua carriera si cita il primo premio al prestigioso European Blues Challenge nel 2013, e la successiva partecipazione all’International Blues Challenge di Memphis (TN). Innumerevoli le sue esibizioni nelle più importanti manifestazioni internazionali, tra le quali ricordiamo Notodden Blues Festival (NO), Lucerne Blues Festival (CH), Cognac Blues Passion (F), The Big Wheel Festival on the Isle of Man (UK), Edimburgo Blues & Jazz (UK), Shetland Folk Festival (UK), Autumn in Blues (PL), Spring in Black (S), Blues Baltica (DE), Blues Alive (CZ).

Veronica è stata la prima e unica artista italiana ad essere invitata al prestigioso “Mustique Blues Festival” ed. 2012 e 2013, evento benefico che si svolge annualmente nella splendida cornice dell’isola caraibica. Oltre al progetto con Max, nel 2019 ha avviato una collaborazione con la pianista e cantante jazz Laura Fedele, dando vita al duo The Jolly Shoes Sisters. Veronica affianca all’attività concertistica quella di insegnante di canto presso la Scuola di Musica Blues e Roots di Milano.

Sito
Instagram
Facebook
YouTube