ANTONIO FUSCO QUINTET | Peaceful Soul

0
548

ANTONIO FUSCO QUINTET
Peaceful Soul
Da Vinci Jazz
2022

Una fotografia interiore per esprimere e manifestare il proprio candore d’animo, attraverso una genuinità comunicativa e una generosità interpretativa che rappresentano la vera e propria stella polare. “Peaceful Soul” è il nuovo capitolo discografico autografato Antonio Fusco Quintet, interessante formazione costituita da Noah Lynn Hocker (tromba), Yasuhiro Kohama (sax soprano e sax tenore), Yuki Hirate (pianoforte), Satoshi Tokuda (contrabbasso) e ovviamente dallo stesso Antonio Fusco (batteria), leader del quintetto. Il CD prevede otto brani, di cui sei originali partoriti dall’abbacinante ispirazione compositiva del batterista (18th Floor, Around Milan, The Great Day, Peacefoul Soul, Blues for Hangzhou e Together), mentre Evidence (Thelonious Monk) e Take the Coltrane (Duke Ellington) completano la tracklist. Soprattutto nelle prime misure, il mood di Around Milan è ipnotico, grazie ai tensivi ricami armonici sugli ottantotto tasti cesellati da Hirate. Qui, proprio il pianista brilla per la levità espressiva del suo playing, adornato da un tocco fatato. L’eloquio di Noah Lynn Hocker è fluido, assai intenso, intriso di calore comunicativo, a tratti impreziosito da focose scorribande cromatiche, supportato dal raffinato e stimolante comping tessuto dal trio Hirate-Tokuda-Fusco. La rasserenante atmosfera di The Great Day sortisce un effetto balsamico sull’anima. L’elocuzione del contrabbassista è densa di fine lirismo e nobile senso melodico, ma a tratti anche vibrante. Together si apre con le maliarde colorazioni batteristiche di Antonio Fusco che, specialmente sfruttando i piatti, dà vita a una sorta di immaginifico dipinto sonoro. In questa composizione Noah Lynn Hocker e Yasuhiro Kohama creano ammalianti intrecci di suoni, mentre il pianista accarezza l’avorio sviscerando un discorso improvvisativo icastico, quasi fosse sospeso nella volta celeste. “Peacefoul Soul” è un’ode a una salvifica seraficità intimistica, un disco policromo, dalle poetiche coloriture di provenienza europea (segnatamente nordiche), ma anche arricchito da frangenti assai swinganti (18th Floor, Evidence, Blues for Hangzhou e Take the Coltrane). Un album dal quale emergono l’importanza dei temi, lo spiccato senso estetico e le lodevoli doti narrative e descrittive di Antonio Fusco e dei suoi quattro brillanti compagni di viaggio.

 

Genere: Contemporary Jazz / Modern Jazz

Musicisti:

Noah Lynn Hocker, trumpet
Yasuhiro Kohama, soprano sax and tenor sax
Yuki Hirate, piano
Satoshi Tokuda, double bass
Antonio Fusco, drums

Tracklist:

01. 18th Floor
02. Around Milan
03. The Great Day
04. Peaceful Soul
05. Evidence
06. Blues for Hangzhou
07. Together
08. Take the Coltrane

Link:

Antonio Fusco

Da Vinci Jazz