Altro Giezz 2009, rassegna internazionale di musiche possibili – Prov. di Ragusa e Catania, luglio-settembre 2009

0
251

La V edizione di Altro Giezz rassegna internazionale di musiche possibili, prodotta da Purquapà, Cactus e Light Eventi, proseguendo la progettualità avviata nelle precedenti edizioni di Altro Giezz, ma anche nella rassegna Dutch Sicilian Connection del 2006/07, mira a creare un ponte con le realtà artistiche contemporanee internazionali, attuando uno scambio artistico e culturale tra musicisti internazionali e la nuova scena contemporanea siciliana, dediti alla musica d’improvvisazione e i nuovi linguaggi contemporanei.


La rassegna si svilupperà tra fine luglio e settembre 2009, e avrà un carattere itinerante, ogni evento sarà quindi ospitato in un luogo diverso tra le province di Catania e Ragusa, coinvolgendo un circuito di club attenti alle culture contemporanee.


Oltre gli ospiti internazionali, sono stati selezionati dei musicisti siciliani che si incontreranno in improvvisazioni con le guest internazionali, cosi da creare un ponte culturali tra artisti e strutture nei diversi paesi,


A ogni evento musicale, verrà affiancato uno spazio Arte, ospitando diversi artisti di Arti Visivi, con installazioni, mostre e performance live.


Ci sarà l’occasione di incontri e confronti sulle arti contemporanee, selezioni musicali d’ascolto a tema… degustando l’ottimo vino offerto da Fondo Antico, partner della manifestazione.


La rassegna prosegue a settembre ospitando nuovi progetti in nuove location


Direttori artistici: Andrea Pennisi e Marilena Padua
Coordinamento organizzativo Lucia Pennisi


www.myspace.com/altrogiezz
info: 3287534162 , 3271875616 , 3282014361
purquapa@lapisnet.it


 


Programma


Apre il cartellone AMY DENIO, vocalist, polistrumentista, compositrice, improvvisatore, la cantante americana è un fenomeno, dotata di una voce strepitosa, con la tecnica della respirazione circolare, alterna con estrema disinvoltura ogni tipo di strumento, alternando stili tra i più improbabili: dal folk americano al rock, passando per il jazz, l’improvvisazioine radicale, elettronica e filastrocche. Incontrerà in Sicilia, in apertura di cartellone, venerdi 24 luglio al Dèjàvu di Scicli, Giorgio Rizzo, percussionista, maestro del tamburo orientale, ora deidto anche alle nuove sonorità elettroniche.
Nella sezione Arte del DèJàvu, Parallele, mostra fotografica di Elda Carbonaro.
Amy Denio nella sua tappa catanese, il 26 luglio a Torre del Pino, si confronterà invece con Francesco Cusa, batterista tra i più accreditati dellascena intaliana di improvvisazione, mente del colletivo/label Improvvisatore Involontario, e Luca Recupero, virtuoso di marranzano, qui in versione elettrica,  già leader de Ipercussonici, ma anche lui dedito all’improvvisazione. La loro esibizione sarà accompagnata dall’installazione performativa di Cartura con le loro marionette danzanti.


L’opening catanese, sabato 25 luglio a ingresso libero, in occasione del IX compleanno del Glamour cafè, ospita un session aperta di IMPROSET: il format, già collaudato lo scorso inverno con Improring curato da Improvvisatore Involontario al Centro Zo di catania e al fanfulla di Roma, ospita alcuni degli artisti ospiti in rassegna e musicisti siciliani, che si esibiranno in improvvissazione in differenti mini set, con formazioni variabili e composte in estemporanea.
per i musicisti che aderiscono alla session, prenotarsi a
purquapa@lapisnet.it.


Giovedi 30 luglio al Lido dei Ciclopi MAPJAZZY, progetto Soul Mediterraeno di Raul Colosimo e Merle Anne Prins Jorge: lui calabrese, ex Parto delle Nuvole Pesanti, sassofonista e sperimentatore, da più di 10 anni protagonista della scena d’improvvisazione parigina, lei angolese, voce strepitosa e presenza da urlo: con spirito contemporaneo e giocoso interpreteranno classici del soul etnico, dall’Afro al Brasil, e poesie del 900 sonorizzate, con grande impatto performativo. Con loro, uno dei più validi percussionisti siciliani: Riccardo Gerbino, membro stabile dei Dounia ed eclettico conoscitore e improvvisatore di sonorità etniche.
Nella zona Arte, 2 installazioni: Oltre la Superfice, pitture di Tiziana Musmeci, e neuromatismi, sculture animate di Ezio Scandurra


Venerdi 31 luglio al Dèjàvu di Scicli sarà la volta di FRAU BREX: Frau è lo psedonimo di Sonia, già nota al pubblico siciliano per l’appartenenza negli ’80 alla cult band Quartared Shadow. Da 15 vive a Berlino dove è protagonista della nuova scena elettronica. In versione Frau, propone i brani del suo ultimo disco manipolati con laptop station, loop… e microfono. Con lei i visual di vj Klat. All’interno dei locali continua la mostra fotografica Parallele, di Elda Carbonaro.
Frau Brex e vj Klat saranno anche a Qubba, nuova location estiva di Zo dedita alle musiche elettroniche, l’8 agosto.


Domenica 2 agosto MISTER Y, nuovo ed entusiasmante progetto di Raul Colosimo e Merle Anne Prins Jorge, molto pià elettrico e sperimentale, totalemte aperto agli incontri in improvvisazione: si allontanano dai ritmi più etno per percorrere dimensioni di delirio musicale di grande energia: Con loro, tra gli altri, il trombettista Sergio Montemagno, siciliano ora residente a Parma,  grande virtuoso della tromba con effetti elettronici, Filippo Giuffrè, anche
lui siciliano partito a Bologna, chitarrista assolutamente non convenzionale: oltre la sua chitarra elettrica è in grado di produrre suoni con un gran numero di oggetti quotidiani: elettronici e a corda. Altra special guest Matteo Bennici, violoncellista toscano, ma anche virtuoso di improbabili strumenti a corde o qualsiasi oggetto produce una vibrazione.
La parte performativa sarà una live installazione di Claudio Arezzo di Trifiletti, reduce ora dal
suo tour artistico a Barcellona a New York.


Dopo i concerti, selezioni musicali d’ascolto curati da Lapsus, 5rui, Little Vicious, Soggiu


dopo la pausa di ferragosto, la rassegna prosegue con un programma in progress.