AleX Bevilacqua Tratto dal nuovo album “VISIONI D’INSIEME”, dal 4 ottobre in radio il primo singolo “Vita prima di te”

0
256

IL CANTAUTORE,
SCRITTORE E POETA MILANESE CANTA UN INEDITO PUNTO DI VISTA SULL’ARGOMENTO CHE
PIÙ IMPEGNA POETI E PAROLIERI DI TUTTO IL MONDO

 

Mai prima d’ora una canzone pop aveva preso in
considerazione con lucidita’ il fatto che, nonostante tutta la retorica allegata
a cui siamo abituati,  la nostra vita, anche prima dell’incontro con
l’amore, ha una sua dignita’ e ci regala momenti altrettanto magici e
meritevoli di essere vissuti.

“Vita prima di te” costituisce il
ribaltamento prospettico del piu’ classico degli assunti in materia
sentimentale: AleX vi canta tutta la consapevolezza dell’importanza della
storia in corso, ma, evitando i luoghi comuni, non puo’ esimersi dal riconoscere
un senso anche alla vita precedente all’irruzione della persona amata
“come sempre il grano maturava… la natura intorno garantiva /
l’equilibrio di ogni specie viva”.

Infatti, e’ significativo che nell’archivio ormai
ultracentenario della SIAE sia l’unica canzone a intitolarsi VITA PRIMA DI TE,
a fronte delle 6796 composizioni che contengono nel titolo la parola vita
e gli innumerevoli utilizzi delle parole prima e te. Pero’
mai queste tre paroline cosi’ comuni si erano intrecciate amabilmente in un solo
titolo.

 

Guarda VITA PRIMA DI
TE
su
YouTube:   www.youtube.com/watch?v=xQwiip3jpvc

 

Si scherniva, Francesco De Gregori, quando
veniva chiamato “poeta”. Riteneva il suo mestiere appartenere a un
genere inferiore e – per certi versi – meno nobile. Noi ovviamente non siamo
d’accordo. Quando uno che fa canzoni esprime con la sua opera un diverso
sentire, piu’ profondo e ambizioso, possiamo scomodare tranquillamente la parola “poesia”.

AleX Bevilacqua e’ un poeta.

E questo non lo diciamo perche’ qualche anno
fa l’autore ha effettivamente pubblicato una raccolta con prefazione della
grande Alda Merini, ma perche’ lo si ricava ascoltando il suo quasi-esordio
discografico di questi giorni VISIONI D’INSIEME.

“Quasi” perche’ in realta’ aveva
gia’ pubblicato nel 2009 l’Ep MY DARK SONGWRITING (a dispetto del titolo,
interamente in italiano).

Questa volta si tratta di un album a tutti
gli effetti, con una coproduzione artistica di livello (quel LeLe Battista, ex
La Sintesi, che gia’ da parecchi anni ci incanta col suo cantautorato intenso e
raffinato).

Arrangiato dallo stesso Battista e da AleX
Bevilacqua, VISIONI D’INSIEME e’ un gioiellino di pop d’autore come se ne
trovano pochi in giro. Vi si rintraccia tutta l’esperienza di AleX nella
scrittura di canzoni per altri artisti (LuX, VoX Gineceo, Loredana Fantini e
altri), questa volta confluita in un progetto in proprio ispirato e personale.  L’autore qui mostra tutta la sua devozione alla
musica british dagli anni ottanta in poi (soprattutto new wave) e la fonde in
maniera credibile con un songwriting sempre in bilico tra pop e canzone
d’autore.  Ed e’ anche questa una delle
“visioni d’insieme” di cui al titolo.  Come pure lo sono le varie angolazioni dalle
quali guardare all’amore, assoluto protagonista di questo disco.

VISIONI D’INSIEME e’ un lavoro forte, coeso,
che, se a tratti appare di facile accesso, altre volte sembra seguire un
percorso per iniziati, destinato a fruitori di musica abituati a uno sforzo
maggiore che non sia l’ascolto distratto di sottofondo. Infatti, se si ha la
pazienza e la cura di riporre l’attenzione che si deve alle “cose”
belle, e’ un’opera che puo’ regalare lampi di autentica poesia musicale.  Giorgio Mastrocola alle chitarre disegna
perfette armonie elettro-acustiche che si insisuano nel cantato di AleX, qui
maturo e convincente (anche senza fare sfoggio di inutili virtuosismi) come mai
prima d’ora. Le tastiere e il pianoforte di Mr. LeLe Battista costituiscono un
tappeto ora morbido ora vibrante per l’universo interiore dell’autore. Da
segnalare anche le partecipazioni vocali di Chiara Properzi (VoX Gineceo) e
Tania Furia (X Factor 5) rispettivamente ne La
nostra inquietudine
e Opera di bene,
oltre al cameo dello stesso Battista nell’ipnotica Estate di Bretagna.

Se ci si dovesse interrogare sull’origine e
il perche’ di tutte quelle grandi X (la X di AleX, ma anche quelle del
precedente ensemble femminile VoX Gineceo e della stessa LuX) si potrebbe sostenere
che il mondo di AleX rappresenta per noi ancora una grande incognita,
alimentata dalla tendenza dell’autore a  utilizzare
spesso punti di vista differenti su un identico tema. Oltre a un uso spiazzante
di registri ora alti ora piu’ popolari.

Ma sono proprio quelle che possiamo
chiamare appunto VISIONI D’INSIEME. E se alla grande X di AleX uniamo anche la
grande L di LeLe, come risultato otteniamo XL. Come dire: quando due poeti si
incontrano, i brividi “fuori misura” sono assicurati.

 

 

L’album
VISIONI D’INSIEME sara’ presentato sabato 27 ottobre a Milano presso il
Circolo Cicco Simonetta in una serata che vedra’ la partecipazione di alcuni
degli ospiti che hanno collaborato alla sua realizzazione.

 

 

BIO
MUSICALE:
Milanese,
liceo classico, laurea in Legge. Inizia a appassionarsi di musica ai tempi del
liceo, imparando a suonare la chitarra da autodidatta e componendo le sue prime
canzoni. Fonda nel periodo universitario la band rock-new wave Monocrome Garden, nella quale milita
come autore e chitarrista.

Da’ vita successivamente assieme a Davide
Verazzani al progetto Divins Clochards,
un duo acustico che alterna proprie composizioni in italiano contigue al pop e
alla canzone d’autore.  Nel 2002 realizza
con la cantante Tiziana Moretti un Cd di musica dance ed elettronica sotto
lo pseudonimo di Silvery Project. Nel
2003 registra con LuX Retro’gusti, un minialbum contenente 6
pezzi intensi in bilico tra pop elettronico e canzone d’autore.

Nell’aprile del 2005 esce l’Ep My pale interiors, interpretato dal VoX Gineceo, un ensemble vocale
composto da sole donne supportato da strumenti acustici quali pianoforte e
violino, e nel 2007 vede la luce il loro album completo. 

Aprile 2008: esce il nuovo singolo ReciDiva
interpretato dal Circolo Antidive, ironico affondo sul mondo
“dorato” delle starlette di oggi. Forte di un vero e proprio boom di
contatti su MySpace, dall’inizio di luglio il brano inizia a essere trasmesso dalle
radio e suonato nei locali.

L’anno successivo viene rilasciato il primo
lavoro a nome AleX Bevilacqua, un Ep di 4 tracce intitolato My dark
songwriting
, quasi a richiamare nel titolo il precedente album con il VoX
Gineceo: anche in questo caso la fanno da padrone le tinte scure e lo spessore
letterario dei testi.

Nel febbraio 2010 esce un nuovo minialbum  intitolato Pop noir con la formazione dei Nouvelle Noblesse. Il singolo
Abbasso la velocita’ e’ in rotazione
nei circuiti delle radio indipendenti.

Maggio 2011: prodotto
artisticamente da LeLe Battista (cantautore, collaboratore di Morgan e gia’ leader
dei disciolti La Sintesi) ed interpretato dalla rocker milanese CinziaGuitar,
esce il nuovo singolo Cerco l’uomo
scritto da AleX, seguito a un anno di distanza da Sette nodi della
friulana Loredana Fantini, che vede l’apporto al piano di Diego
Baiardi (Anna Oxa, Vecchioni, Pacifico, Bersani e altri).

 

 

BIO
LETTERARIA: 
Inizia a scrivere
poesie dall’eta’ di sei anni. Questa passione lo accompagna per tutta
l’infanzia, l’adolescenza e anche oltre, dopo il suo incontro fatale con la
musica. Comincia a rarefarsi verso i venticinque anni, evolvendo quasi
naturalmente nella  nuova attivita’ di
paroliere. Un altro modo di  comunicare,
sicuramente  piu’ diretto  e nello 
stesso tempo imbrigliato  dalle
regole ferree della prosodia musicale, ma figlio della medesima urgenza
espressiva.  

Dopo aver pubblicato nel 2003 per la “Perle
ai Porci Edizioni” (sotto lo pseudonimo di Iperastro)
la raccolta di battute e barzellette PARZIALMENTE STREMATO, inizia a
collaborare con alcuni cabarettisti, tra i quali Gigi Rock (Quelli che il
calcio, Zelig).  

Piu’ tardi decide di raccogliere tutto il
materiale poetico sino ad allora composto nella silloge PIEGA DI COSCIENZA
IRRIVELATA
, onorandosi della prefazione di Alda Merini, alla quale ha
sottoposto la sua opera per una serena valutazione.  

Porta a termine due opere in prosa molto
originali per impianto e temi trattati, la prima delle quali, INTANTO,
L’ANIMA
, viene pubblicata nel 2006 da Allori Edizioni. E’ una storia
sull’Italia del 2010, futuribile ma non troppo, a cavallo tra satira sociale e
riflessione sull’uso dei media.  

E’ del giugno 2011 il nuovo romanzo SETA
eamp; ACCIAIO
, scritto a quatrtro mani con Luciana Calabrese, la storia di
una corrispondenza epistolare telematica tra due gemelli omozigoti che ad un
certo punto della loro esistenza decidono di prendere strade divergenti.  

Nel settembre successivo il racconto IL
RIFUGIO DI ALESSIA
viene pubblicato da Giulio Perrone Editore nel volume
“Quel giorno in un attimo…” che raccoglie i vincitori del concorso “Incipit
d’autore”.  E’ autore anche di soggetti per il cinema,
sceneggiature e format televisivi.

 

iTUNES: http://itunes.apple.com/it/album/visioni-dinsieme/id557565317

YOUTUBE: www.youtube.com/marmo2000

SITO PERSONALE: www.alexbevilacqua.it

FACEBOOK: www.facebook.com/pages/AleX-Bevilacqua/44950632069

TWITTER: http://twitter.com/alexbevilacqua1

MYSPACE: www.myspace.com/alexbevilacqua