AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI RA.T. E RA.I.D.

0
226

Comunicato Stampa


AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI RA.T. E RA.I.D.


Una nuova stagione dedicata alle forme contemporanee dell’arte approda a Salerno, nell’ambito di Altri Orizzonti: il progetto voluto e diretto da Anna Nisivoccia, Antonello De Rosa e Claudio Malangone e realizzato con il patrocinio del Comune di Salerno, di Salerno Energia e di Salerno Solidale. Da tempo votati alla promozione di nuovi linguaggi espressivi su tutto il territorio nazionale, i tre artisti salernitani lanciano un nuovo appello alla platea locale ad abbracciare nuove e inedite rappresentazioni che se da una parte si allontano dall’offerta piu’ consueta, non tradiscono dall’altra una padronanza delle tecniche tradizionali evolutesi in nuovi idiomi del teatro e della danza contemporanea. Il palcoscenico sara’ anche quest’anno quello dell’Auditorium del Centro Sociale “Cantarella” (quartiere Pastena), sede di tutte le iniziative promosse, dove arriveranno compagnie di danza e teatro provenienti da ben oltre i confini nazionali. Il cartellone di eventi in programma verra’ presentato, sabato 28 gennaio, in occasione dello spettacolo d’apertura. Il compito di inaugurare Ra.i.d, la rassegna interregionale di danza, sara’ affidato alla compagnia Ran – Network che portera’ in scena “Il vuoto” per le coreografie dea danzatrice Sara Nesti; seguira’ “Ipermanenza”, uno spettacolo a cura del gruppo di ballerini “Mandala” per la regia di Paola Sorressa. Sabato 18 febbraio, salira’ sul palco la compagnia “Korper” con “Paloma Negra” coreografata da Federica Muselli. La coreografa australiana Susan Kempster sara’ protagonista indiscussa del palcoscenico, venerdi’ 16 marzo, insieme al “La Katalica”, la compagnia di danza da lei diretta. Il comparto teatrale prendera’ il via il 17 marzo con una compagnia salernitana: il gruppo Atellana, diretto da Costantino Amatruda, portera’ in scena la commedia brillante “Pupetta stira e ammira”. Il 23 marzo sara’ Antonello De Rosa a dirigere l’attore di lungo corso Ivano Schiavi, dalla compagnia Scenateatro, in ” Nana’”. Una significativa occasione di formazione rivolta ad allievi ed attori professionisti e’ rappresentata dal laboratorio a cura del m  Gennadi Bogdanov, erede indiscusso della bio – meccanica teatrale. Il corso, aperto anche a registi e danzatori, si terra’ nei giorni dal 15 al 21 maggio (dalle 10 alle 15). Per informazioni e prenotazioni rivolgersi ai seguenti numeri: 328 1634514; 089 274463.


Ufficio stampa


Alessandra De Vita – tel. 3498709870