FRANCESCO CAFISO | 4 out

0
211

Francesco Cafiso
4 out
Abeat Records
2010

La collettiva condivisione di quattro instabili sonagli, passaggi di rara freschezza, un circolo estroso che accoglie profondita’ diverse, nuove intuizioni, l’effimera ebbrezza di uno sguardo carico di significati, l’alternanza cromatica ricercata nella fugace estemporaneita’ del gesto sonoro. Da questa organica adesione di intenti prende corpo 4 out , ultimo lavoro discografico per l’etichetta Abeat Records di Solbiate Olona, una grande prova per il progetto “Italian Jazz Quartet”, che vede leader il sassofonista Francesco Cafiso. Quella “folle manina” raffigurata nella copertina rappresenta pienamente tutta l’eccentricita’ di quattro jazzmen di variegata estrazione ed esperienza e, forse, tale frammentazione semantica permette lo scorrere delle varie colorature senza perdere la coerente conduzione estetica che caratterizza l’album.

Il talento ragusano Francesco Cafiso, uno dei piu’ precoci della scena jazz mondiale, deve molto all’incontro nel luglio 2002, durante il Pescara Jazz Festival, con Wynton Marsalis che, stupito dalle sue qualita’ musicali decide di  portarlo con se’ nell’European Tour del 2003. Ha suonato nei Jazz Festival e nei Jazz Club piu’ importanti del mondo, ricevendo consensi e vincendo numerosi premi tra cui: il Premio Nazionale Massimo Urbani, la World Saxophone Competition a Londra e il Django d’Or a Roma. Nel 2009 Umbria Jazz gli conferisce la prestigiosa nomina di “ambasciatore della musica jazz italiana nel mondo”.

La ponderata commistione di brani originali e standards e’ l’indizio che porta alla volonta’ di creare una musica aperta, spaziando dalla tradizione jazzistica, di cui tutti i componenti possiedono radici profonde, alla modernita’, attraverso l’originalita’ degli arrangiamenti e l’esplorazione di sonorita’ innovative che, come ci dice Cafiso, “portano noi e chi ci ascolta ‘out’, cioe’ fuori da ogni schema convenzionale”.

In Everything I Love, traccia di apertura ed omaggio al leggendario compositore Cole Porter, l’avorio gioviale di Dino Rubino seduce il fraseggio robusto del sax, entrambi sotto l’egida del superbo inventariato ritmico del duo Stefano Bagnoli – Paolino Dalla Porta. Con Enigmatic Night, composizione di Cafiso, il soffiare sinuoso,  un madido risveglio armonico nel notturno perdersi tra visionarie rimembranze, per poi ritrovarsi dolcemente tra la calda accoglienza del pianistico sussurrare di Dino, provoca una piacevole girandola empatica. In ogni brano si percepisce una straordinaria sinergia, una forte presenza individuale e soprattutto quella attitudine all’ani’mico origliare, dando origine ad un intenso dialogo tra gli strumenti da cui scaturisce una coesione sonica d’insieme di ottima fattura.

 

Voto: 7,5/10
Genere: Modern Jazz

Musicisti:
Francesco Cafiso, sax
Dino Rubino, piano
Stefano Bagnoli, drums
Paolino Dalla Porta, doublebass

Brani:
01. Everything I love
02. Enigmatic Night
03. King Arthur
04. How About you
05. I Hear a Rhapsody
06. Bach’s Flower
07. Just In Time

Links:
Francesco Cafiso: www.francescocafiso.com
Dino Rubino: www.myspace.com/dinorubino
Paolino Dalla Porta: www.myspace.com/paolinodallaporta
Stefano Bagnoli: www.myspace.com/stefanobagnoli
Abeat Records: www.abeatrecords.com/catdetail.asp?IDprod=103