MIRCO MENNA | Io, Domenico e tu

0
469

Mirco Menna
Io, Domenico e tu
Protosound Records
2014

L’atmosfera sembra essere proprio quella. Il tempo scorre e traduce la magia che si respirava alla fine degli anni ’50 e la riporta nel momento presente fatta di suoni precisi e complessi, curati e pieni di dettagli nella loro gustosa semplicità. A guidare la banda c’è una voce che ci ricorda spesso la timbrica del cantastorie pugliese, nei glissati come anche nelle dinamiche che sceglie per sagomare le famosissime melodie. Una voce che comunque, ad ascoltarla con attenzione, tradisce una personale inflessione artistica che deve conservarsi e mantenersi pura e immacolata per l’ascolto dei fedelissimi.

In questo disco parliamo dell’eterno Domenico Modugno e lo facciamo rovistando nel pregiatissimo cassetto dei ricordi di un momento storico musicale in cui in Italia nasceva quella che poi chiameremo la “musica cantautorale”. Il cicerone di un viaggio che non smetterà mai di annoiare è Mirco Menna, un altro grande nome che però è ancora lontano dalle grandi masse dei riflettori pettinati, uno di quelli che sa come fare la differenza di qualità, quella qualità artistica e umana che funziona purtroppo poco nelle mode del momento in cui a dettar legge sono i talent, il pop iper prodotto e quella massificazione standard che fa mercato industriale. Bohémien dal retrogusto francese passato alla cronaca per diversi lavori tra i quali citiamo il disco “Ecco” che vanta un prezioso incipit firmato da Fernanda Piovano. Menna è conosciuto anche come la voce del Parto Delle Nuvole Pesanti per un periodo di tempo che lo accompagna fino al 2010 in cui esce il suo ultimo lavoro personale dal titolo “…e l’italiano ride” con la Banda D’Avola. Ed è proprio con il brano Chi mi facisti fari tratto da questo disco che Menna chiude la tracklist di un lavoro uscito lo scorso 25 Agosto per Protosound Records dal titolo “Io, Domenico e tu”. Un pregiato riconoscimento dedito a Domenico Modugno in cui Mirco Menna, rigorosamente dal vivo assieme ad Enrico Guerzoni (violoncello), Roberto Red Rossi (batteria e percussioni) e Maurizio Piancastelli (tromba e tastiere), canta e suona alcuni tra le pietre miliari della produzione del cantautore pugliese, regalandoci anche 3 medley in cui mescola assieme con soluzioni anche trasgressive per i fedelissimi fan di Modugno, brani dalla vita eterna come Nel blu dipinto di blu e Piove oppure Tre somari e tre briganti assieme a Notte chiara e L’avventura.

Comparse illustri sono quelle di Mario Incudine che partecipa vocalmente nel brano La donna riccia e la splendida Patrizia Cerulli che dà man forte nel brano Tu si na cosa grande.

“Riconoscimento” è la parola chiave, come ci tiene a sottolineare l’autore stesso. Non un semplice omaggio, né un disco di cover, ma un personalissimo viaggio nel rispetto della musica di Modugno. Un lavoro che riesce a far rivivere quella magia rispettandone contorni e dettami, spesso fin troppo attento a riproporre fedelmente quelle caratteristiche fondamentali di ogni brano, ma conservando sempre un sapore decisamente personale tra le righe delle note, per tutti quelli attenti e severi nei giudizi. Un disco live registrato alla Casa della Musica di Trieste, un concerto che Menna porta in giro ormai da mesi e che ovunque riscuote grandissimo successo di pubblico e di critica. Doveroso dunque fermare il tempo e gli applausi in un lavoro che doveva venir inciso e che non poteva scivolare indisturbato e libero di perdersi nei ricordi e nel passaparola della gente. Resterà eterno, anche questo come la musica che racconta.

 

Voto 8/10

Genere: cantautorale

 

Musicisti:
Mirco Menna – chitarra e voce
Enrico Guerzoni – violoncello
Roberto Red Rossi – batteria e percussioni
Maurizio Piancastelli – tromba e tastiere

Brani:
01. ‘O cafè
02. Medley 1: Amara terra mia, La lontananza
03. Malarrazza
04. Resta con me
05. La Donna riccia
06. Medley 2: Tre somari e tre briganti, Notte chiara, L’avventura
07.Tu si na cosa grande
08. Pesce spada
09. Lazzarella
10. Nuvole
11. Un calcio alla città
12. Vecchio frack
13. Medley 3: Nel blu dipinto di blu, Piove
14. Io mammeta e tu
15. Tambureddu
16. Cavaddu cecu
17. Ch mi facisti fari