SERGIO ARMAROLI TRIO PLUS CARTOON | TrioPlusTrio

0
125

Sergio Armaroli trio plus Cartoon
TrioPlusTrio
Dodicilune Ed 429
2019

La componente italica della presente line-up è stata collettivamente (o in libera associazione) già apprezzata entro iniziative a propria firma, così come facente capo o orientata a personalità quali Alvin Curran, Elliott Sharp o Luc Ferrari (almeno per quanto concerne le più recenti prove), e nelle individuali fisionomie Sergio Armaroli, Walter Prati e Giancarlo Schiaffini sono tre differenti figure che hanno attraversato il panorama sperimentante con modalità e su scene distinte. Ne riesce stimolante in potenza il loro cimento con il britannico trio Cartoon, paritario in termini di forze solistiche, vantante alla punta solistica lo sperimentato Chris Biscoe (militanze presso le orchestre di Mike Westbrook e Chris McGregor) e completato dal veterano batterista Roger Turner e dall’eclettico contrabbassista John Pope.

I tre solisti d’oltre Manica, appena prodottisi in un lavoro discografico dalla consistente Confront recordings (Change Of Meaning, del 2019) si dispongono quale asimmetrico complemento al nostrano trio, recando gli elementi costitutivi del sax-trio ma in forma aperta quanto interattiva; indubbia e funzionale  la sinergia tra i tre musicisti nostrani, mutualmente rodati  da numerosi collaborazioni recenti, e quanto liberamente gemmante dal collettivo sound s’ispessisce e s’articola in tale prova a sei, non oscurando i segni e gli apporti dei singoli.

Anti-calligrafiche ma sempre leggibili le sortite d’ottone di Giancarlo Schiaffini, serpiginose ed esploranti le figurazioni del sax di Chris Biscoe, fibrillante e tesa ispirazione dalle artefatte lamine vibranti di Sergio Armaroli, angolose le espressioni contrabbassistiche di John Pope, fluenze alternativamente spiritate e sognanti da parte del cello elettroacustico di Walter Prati, esternazioni ad effetto con occasionali pirotecnie dal set percussivo di Roger Turner, e tanti e tali dinamici ingredienti fungono da variabili interattive ed in libero, reciproco ascolto.

Lungo un programma scandito in sei misure, tra cui si segnala la fluviale e polimorfa TrioPlusTrio 1 , la sequenza è aperta dal solo Trio Cartoon  e conclusa dalla sola terna nostrana nell’ultimo passaggio, a completamento di un’esperienza non certo parca di suggestioni né di valenza spettacolare.

S’accresce in repertorio e guadagna argomentazioni una serie avant-garde (in realtà mai davvero dichiarata come tale) della label salentina Dodicilune, traente materiali e suggestioni da matrici sia jazz che post-accademiche (se si concorda sul pur vago termine): ulteriormente accreditata da tale testimonianza in sestetto (graziata in termini editoriali anche da un ricco booklet fotografico), si licenzia dunque un’appagante sessione primariamente caratterizzata da un sensitivo interplay, polivocale ed effimero affresco  in cui si combinano funzionale effettismo e sensibile improvvisazione neo-free.

 

Genere: Avant-garde

 

Musicisti:

Sergio Armaroli, vibrafono preparato
Giancarlo Schiaffini, trombone
Walter Prati, violoncello
Chris Biscoe, sax alto, clarinetto
John Pope, contrabbasso
Roger Turner, batteria, percussioni

Brani:

01. Cartoon
02. TrioPlusTrio 1
03. TrioPlusTrio 2
04. TrioPlusTrio 3
05. TrioPlusTrio 4
06. Sergio Armaroli Trio