MATTHIAS HOPF – Homenagem ao Brasil – feat. Gabriele Mirabassi

0
46

MATTHIAS HOPF
“Homenagem ao Brasil” feat. Gabriele Mirabassi
DODICILUNE | IRD

Prodotto da Dodicilune, distribuito in Italia e all’estero da IRD e nei principali store online da BELIEVE DIGITAL, martedì 11 giugno esce “Homenagem ao Brasil” del chitarrista, compositore e didatta berlinese – di adozione bolognese – Matthias Hopf con il contrabbassista Andrea Lamacchia e il featuring del celebre clarinettista Gabriele Mirabassi. Quattro brani originali e sei arrangiamenti piuttosto elaborati di autori brasiliani (Guinga, Jean Charnaux, Tom Jobim e Yamandu Costa) in un incontro tra musica brasiliana, jazz e musica classica moderna con un carattere quasi cameristico ed elementi vicini al mondo dei grandi compositori classici (Ravel, Mahler, Debussy, Schoenberg, Chopin).

L’incontro tra Europa e Africa in un continente terzo – forse sta in questo il nucleo del fascino che la musica brasiliana ha sempre avuto su di me e che mi ha portato a scrivere questo “Homenagem ao Brasil”, progetto inconsueto per un compositore di musica classica contemporanea. L’essenza di questo incontro è in gran parte una storia di violenza e ingiustizia – gli africani deportati dagli europei come schiavi per sfruttare le terre rubate alla popolazione indigena del Sudamerica colonizzato. Ma la musica brasiliana è proprio una prova del fatto che anche dalle circostanze peggiori possano nascere espressioni artistiche di grande bellezza. Il suo fascino per me è dovuto alla strana combinazione di melodie e armonie europee dal sapore spesso malinconico con l’elemento ritmico vitale della musica africana, una apparente contraddizione. Il mio è un omaggio molto personale attraverso quattro brani interamente composti da me e sei arrangiamenti piuttosto elab orati di autori brasiliani, in particolare di Guinga, Jean Charnaux, Tom Jobim e Yamandu Costa. Si tratta di un misto di musica brasiliana, jazz e musica classica moderna con un carattere quasi cameristico, con elementi del mio modo di comporre ma anche con piccoli omaggi ad autori a me cari – Ravel, Mahler, Debussy, Schoenberg, Chopin. “Canto esquecido” significa “canto dimenticato” ma anche “angolo dimenticato” ed è dedicato a Guinga, che ho avuto il piacere di conoscere a una masterclass. “Menino sonhador” (il ragazzo sognatore) è interamente basato su un motivo pentatonico tipico del canticchiare dei bambini che pervade tutto il pezzo. “Samba de Orfeo” è un omaggio al nostro duo “Rua Orfeo” (chitarra e contrabbasso) e un’allusione alla strada di Bologna dove abitiamo tutti e due (Via Orfeo). “Valsa melancolica” nasce dalla mia venerazione per Maurice Ravel con un vago riferimento nell’introduzione al quinto movimento del “Quatuor pour la fi n du temps” di Olivier Messiaen. Gli arrangiamenti dei brani brasiliani sono sempre preceduti da introduzioni composte da me. Ho avuto la grande fortuna di essere accompagnato in questo progetto da due musicisti eccezionali come Andrea Lamacchia al contrabbasso e Gabriele Mirabassi al clarinetto. Un ringraziamento anche al mio amico e grande esperto di musica brasiliana Luca Lombardi a cui devo la conoscenza della maggior parte dei brani arrangiati.Matthias Hopf

 

• BIO

Born in Berlin, Matthias Hopf studied guitar and composition at the Conservatory Luigi Cherubini in Florence after working as an assistant director for musical theatre in Germany and Greece. He has written music for various chamber ensembles and for orchestra. His compositions have been performed in various contexts including the “Festival delle Nazioni” in Città di Castello and “Bologna 2000 Città Europea Della Cultura”. His work “Da Dorotea a Raissa” on texts from Italo Calvino’s “Invisible Cities” was broadcast by Rai Radio Tre. He has performed as a soloist and in the duo ‘Rua Orfeo’ with double bass player Andrea Lamacchia. He teaches music in Bolzano and lives in Bologna.

Andrea Lamacchia is a double bass player, improviser and composer. His musical experiences touch the most diverse areas, from improvised music to symphonic music, from jazz to world music and popular music. For some years now, his artistic research has focused on the creative use of digital sound delay instruments to expand the timbral and expressive possibilities of the double bass. He holds a degree in DAMS from the University of Bologna; a degree in Double Bass from the “Santa Cecilia” Conservatory in Rome and a degree in Jazz Music from the “G.B.Martini” Conservatory in Bologna. He has played among others with Stefano Battaglia, Claudio Fasoli, Francesco Bearzatti, Emanuele Cisi, Daniele Sepe, Vinicio Capossela. He is a professor of Jazz Music at the Conservatories of Music.

Gabriele Mirabassi is an Italian clarinettist who moves with equal ease in both classical music and jazz. In recent years, he has been conducting in-depth research into popular instrumental music from Brazil and South American music in general. He also collaborates systematically with artists from a variety of fields, including theatre, dance and songwriting projects, etc. Over the years he has worked with numerous artists. In jazz, among many Richard Galliano, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Marc Johnson, John Taylor, Steve Swallow, Stefano Battaglia, Roberto Gatto, Rabih Abu Khalil, Edmar Castaneda. In Brazil: Guinga, André Mehmari, Monica Salmaso, Sergio Assad, Trio Madeira Brasil, Orquestra a Base de Sopro of Curitiba and many others. In classical music: John Cage, Mario Brunello, Andrea Lucchesini, Marco Rizzi, Gabriele Pieranunzi, Maurizio Baglini, Andrea Rebaudengo, Cristina Zavalloni, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Ita lian String Orchestra, Banda Sinfonica do Estado de Sao Paulo, Ensemble Conductus, Orchestra Bruno Maderna etc.

• TRACKLIST
1) Canto esquecido (dedicato a Guinga)
2) Choro pro Helio
3) Menino Sonhador
4) Cine Baronesa
5) Samba de Orfeo
6) Luiza
7) Celeste
8) Senhorinha
9) Valsa melancolica
10) Elodie

• COMPOSITIONS BY
Compositions by Matthias Hopf (1, 3, 5, 9), Jean Charnaux (2, 7), Guinga (4, 8) Tom Jobim (6), Yamandu Costa (10).
All arrangements by Matthias Hopf

• PERSONNEL
Matthias Hopf, guitar
Andrea Lamacchia, double bass
feat. Gabriele Mirabassi, clarinet (2, 3, 4, 6, 9)

• PRODUCTION DATA
Total time 46:45 STEREO DDD
(p) 2024 DODICILUNE (Italy)
(c) 2024 DODICILUNE (Italy)
www.dodicilunedischi.it
CD DODICILUNE DISCHI Ed563
8059772565639

• RECORDING DATA
Produced by Matthias Hopf and Maurizio Bizzochetti, Dodicilune.
Recorded 22, 23 January 2023 at Artesuono, Cavalicco (Ud), Italy.
Mixed and mastered April 2023 at Artesuono, Cavalicco (Ud), Italy.
Sound engineer Stefano Amerio. Cover and booklet drawings by Roberto David.
Photos by Antonio Mannucci. Contact: hopf.bologna@gmail.com

Ascolto in streaming sulle piattaforme digitali:

https://bfan.link/homenagem-ao-brasil

Video-cover di lancio release:h
https://youtu.be/0Xk3lxvxVEI

Link al disco sul sito Dodicilune:
https://www.dodicilunestore.com/musica/dodicilune/matthias-hopf-homenagem-ao-brasil-feat-gabriele-mirabassi/