Di


Le Ninfee della Dodicilune

Le Ninfee della Dodicilune

Sapevate che la nifea amazzonica cambia colore e sesso nell’arco di una notte?

Queste tre ninfee della Koine’, neonata collana che Dodicilune Records dedica alle voci, invece, cambiano colore e toni continuamente, lasciando scoprire sensibilita’, talenti, fantasia, intenzioni sorprendenti ed imprevedibili.


 


Elisabetta Antonini
“Un minuto dopo


Elisabetta Antonini scrive e arrangia ricercatamente testi e musica e si avvale di collaborazioni raffinate come Gabriele Coen, Paul McCandless e Alessandro Gwis, che seguono le sue inclinazioni amalgamandosi morbidamente con accompagnamenti o improvvisazioni eleganti.
I fiati dominano in questo disco donandogli sonorita’ anni ’20, giocano con la voce continuamente rincorsi da un pianoforte scattante e ironico. A tratti appare eccessivamente ricercato nelle sempre inaspettate modulazioni e cadenze, volte del pensiero.


Musicisti:
Elisabetta Antonini, voice
Gabriele Coen, clarinet, saxophones
Alessandro Gwis, piano
Paul McCandless, oboe


Brani:
01. Cerco il mare
02. Le solite cose
03. Out of the rolling ocean
04. Un minuto dopo
05. Tomo y recuerdo
06. Leo rising
07. Lungo la strada
08. Certi angoli segreti
09. La ballata dell’alfiere
10. Sola
11. Alice in Wonderland


 


Federica Zammarchi
“Fires’n pyres”

“Fires’n pyres” ci porta in una dimensione molto “jazzy”, l’inclinazione vocale ricora la Fitzgerald, l’equilibrio tra le parti si mescola con un pizzico di modernita’ srotolato morbidamente dal basso elettrico. Gli arrangiamenti in questo caso sono piu’ classici, ma ugualmente sorprendenti, i testi,  poeticamente astratti, dicono di un’inquetudine tutta femminile, alla ricerca di possibili dimensioni incastrate in articolate realta’.


Musicisti:
Federica Zammarchi, Vocals, Composing and Arranging),
Marco Bonini, Guitar,
Gianluca Renzi, Bass,
Ettore Fioravanti, Drums
Paolo Recchia, Alto and Soprano saxes,
Aldo Bassi, Trumpet and F.Horn


Brani:
01. Dido’s Pyre
02. Dreamin’
03. Ice flower
04. Infant eyes
05. Sereno stabile
06. Nature boy
07. Tangolidio
08. Sereno stabile (Alt. Take)


 


Barbara Raimondi
“Accoppiamenti giudiziosi”

E’ pieno di colte citazioni letterarie antiche e moderne come l’Iliade o Gomorra questo “Accoppiamenti giudiziosi”, ma a volte cade in giochi di voce e testo quasi ridicoli, al limite del non senso come “Oh no” o “Quinta bemolle”.
La voce e’ scura, accompagnata da una scrittura orchestrale con archi ariosi e profondi. Nelle composizioni migliori in quanto a testi e musica, come “Canzone immaginata” o “Ricordo dolce” (in napoletano con un’introduzione nel libretto tratta da Gomorra di Roberto Saviano), sembra comunicare nel silenzio delle singole interpretazioni il non possibile che stride con la forza della voglia di vivere. Le collaborazioni sono notevoli, fanno capolino Di Castri e Pieranunzi, e in tutto il lavoro emerge un taglio colto che trasmette l’interesse di “armonizzare” la musica con tutti i linguaggi alternativi al fine di rendere la comunicazione piu’ emozionale.


Musicisti:
con Enrico Pieranunzi, Marco Pereira, Basquiat Strings, Nico Di Battista, Luigi Buonafede, Mario Rosini, Alessandro Maiorino, Furio Di Castri, Riccardo Fioravanti, Enzo Zirilli, Claudio Chiara, Saxea.


Brani:
01. La forma del cuore
02. Accoppaimenti giudiziosi
03. Oh no
04. Canzone immaginata
05. Ricordo dolce
06. Quinta bemolle
07. Send in the clowns
08. Evidently
09. Both sides, now
10. Twisted
11. Costruzioni


Link:
Dodicilune: www.dodicilune.it
Koine’ Records: www.koinerecords.com


Pubblicata il 28/08/2009