Di Pietro Mazzone


SILVIA MANCO - DEZRON DOUGLAS - JEROME JENNINGS

Hip! – The Blossom Dearie Songbook

Parco della Musica Records, 2019

Hip! – The Blossom Dearie Songbook

La dolcezza stellare e disarmante di Blossom Dearie. Lo splendore di quella fase storica del jazz fra anni Cinquanta e Sessanta dello scorso secolo in cui nel vocalismo femminile di estrazione ‘bianca’ c’erano interpreti una più adorabile dell’altra: Anita O’Day piu’ di Annie Ross, Helen Merrill più di Chris Connor. Piu’, appunto, delle canzoni, tenere e colorate come fiori, presenti negli lp Verve della cantante newyorkese che, nata nel 1924, è scomparsa esattamente nel febbraio del 2009.

Ed ecco che, allora, è una piacevole, deliziosa sorpresa trovarsi fra le mani, esattamente nel decimo anniversario della scomparsa di Blossom, questo autentico gioellino. Nientemeno che un album tutto interamente dedicatole, con passione, rigore, spessore, autenticita’. Fin dalla grafica di copertina, merito di Riccardo Gola, delicatamente in linea con l’aria leggera delle atmosfere Sixties.  E poi con l’idea ispiratrice del progetto che si racconta si debba alla competenza stratosferica di Nicola Conte. Col suono profondo, scuro, forte del contrabbasso di Dezron Douglas e delle percussioni ‘in ascolto’ di Jerome Jennings. Contando su due ospiti, Enrico Rava e Max Ionata, i cui assoli sono lievito nell’impatto emozionale del disco: impossibile non citare l’apporto ispiratissimo del trombettista triestino almeno in Blossom’s blues e Tea for two, il fraseggio sornione e ubriacante del sassofonista nella riuscita sequenza di assoli in Sweet lover no more. Squadernando una dozzina di songs di quelle che uno ascolterebbe da mattina a sera – naturalmente legate al repertorio della Dearie, dall’apertura con la Boum di Trenet alla chiusura – ci sta – con la Party’s Over di Styne. Infine, con la presenza di chi questo disco poi alla fine lo ha voluto e lo firma. Stanno interamente in mano al talento vocale e pianistico di Silvia Manco la struttura e la libertà musicale di questo disco. Al suo omaggiare uno stile e un’epoca come preciso punto di partenza. Come dichiarazione di intenti, come volontà di circoscrivere un’area di scelte, fatte con la testa, fatte col cuore. Ma ecco, di partenza: poi appunto si prende il largo e ci si dà dentro a suonare. Alla scoperta, e all’offerta, del proprio mondo espressivo.

 

Musicisti:

Silvia Manco, voce, pianoforte
Dezron Douglas, contrabbasso
Jerome Jennings, batteria

Feat.
Enrico Rava, tromba
Max Ionata, sax

Brani:

1. Boum
2. Blossom’s Blues
3. Tea for Two
4. The Surrey With the Fringe on Top
5. Peel Me a Grape
6. Sweet Lover No More
7. Once Upon a Summertime
8. I’m Hip
9. Hold Me, Hold Me, Hold Me
10.I Wish You Love
11.Just One Of Those Things
12.The Party’s Over


Pubblicata il 06/04/2019