Di Olindo Fortino


OVO

Creatura

Dio Drone, 2016

Creatura

Meningite Metal, ceppo letale ancora sconosciuto. Sono stati identificati però i portatori insani del morbo, tali Bruno Dorella e Stefania Pedretti, coppia del ravennate che agisce sotto la ragione sociale OvO e che sta attualmente diffondendo la pandemia con un oggetto sonoro chiamato “Creatura”. L’ascolto dal vivo o tra le mura domestiche del suo contenuto provoca una cospicua serie di sintomi appariscenti. La coltura e mutazione del morbo pare sia stata portata avanti dal duo per un arco temporale che supera i quindici anni. La sintomatologia grave inizia con l’esposizione auricolare agli scream luciferini e al motorik industriale di Satanam con risultato di febbre alta e allucinazioni. A condizioni climatiche molto basse e sfavorevoli del sottosuolo il contatto con Eternal Freak e Creatura genera improvvise scosse epilettiche associate a temporanee perdite di coscienza. Con Matriarcale la resistenza dell’organismo viene meno e permette la proliferazione al suo interno di pericolosi agenti patogeni che iniziano a infiammare e lesionare la scatola cranica. Scambiare per maschili le scorticate corde vocali della Pedretti in Zombie Stomp e altrove testimonia la rapida progressione del virus. Nausea, vomito e rigidità nucale sono già evidenti ma con le fangose e acide sostanze elettro-harsh-metal di Buco Nero e Buco Bianco iniziano a manifestarsi anche apprezzabili eruzioni cutanee.

Riff e beat manipolati in modo luttuoso, pensieri incomprensibili biascicati nel sangue infetto di Immondo consentono la fase atroce del passaggio batterico nell’encefalo e nel midollo spinale. In questo stadio l’ascoltatore è soggetto a improvvisa paralisi motoria, ma le sue funzioni vitali permettano ancora recenzione uditiva e respirazione irregolare. Con Freakout le membrane protettive cerebrali iniziano a rivestirsi di lamine metalliche che opprimono le cellule neuronali mentre la setticemia avanza. A questo punto l’infezione è vicina allo stadio terminale. Il feedback e l’ipercinetica scossa noise-death metal di Bell’s Hells attivano nel soggetto un ultimo sussulto, un riflesso convulso e incondizionato che conduce al rapido decesso nei tre minuti finali di March Of The Freaks. In contrasto al morbo non esiste ancora un vaccino efficace. L’unica profilassi contenitiva e immunologica sarebbe una somministrazione preventiva di dosi rilevanti di Ministry, Godflesh, White Zombie, Big Black, Pifgace e Nine Inch Nails. L’epidemia innescata da “Creatura” farà intanto il suo corso, alimentata dagli OvO e dallo loro brutale brama di rinnovamento.

 

Voto: 8/10

Genere: Experimental Metal / Industrial-Noise

 

 

Musicisti:

Stefania Pedretti – vocals, guitar, fields recordings

Bruno Dorella – drums, e-drums, synth, sound design

Garaliya, Riccardo Gamondi, Reeks, A034, Stefano Ghittoni – samples cut, sound design

 

 

Brani:

01. Satanam

02. Eternal Freak

03. Creatura

04. Matriarcale

05. Zombie Stomp

06. Buco Nero

07. Buco Bianco

08. Immondo

09. Freakout

10. Bell’s Hells

11. March Of The Freaks

 

 

Links:

OvO

Dio Drone


Pubblicata il 07/01/2017