Di Stefano Dentice


JACOPO FERRAZZA TRIO

Theater

Cam Jazz, 2019

Theater

Un dipinto sonoro assai suggestivo, denso di pathos, in cui temi ammalianti talvolta complessi, congiuntamente a intarsi armonici e a preziosismi ritmici di pregevole fattura, danno vita a un sapido mélange di sensazioni. “Theater” è la nuova opera discografica firmata Jacopo Ferrazza Trio, ardimentosa formazione costituita da Stefano Carbonelli (chitarra), Jacopo Ferrazza (contrabbasso) e Valerio Vantaggio (batteria). Gli otto brani presenti nel CD sono figli della rigogliosa vena compositiva di Ferrazza. In apertura, il mood di Rhapsody For A Cloud è carezzevole, distensivo, per poi assumere tratti più concitati. L’eloquio di Carbonelli, dalle lievi coloriture free e adornato da un suono tagliente, è ricco di inebrianti asperità armoniche, nonché locupletato dal comping energico e stimolante intessuto dal tandem Ferrazza-Vantaggio. In The Observer il climax è ipnotico. Il chitarrista cesella un’elocuzione a sprazzi (volutamente) sghimbescia e molto ben articolata. Il tema di A Visionary Spring coinvolge e desta interesse all’istante. Qui Carbonelli si esprime attraverso un discorso improvvisativo etereo, sotto certi aspetti cerebrale. “Theater” è un album che riesce nel nobile intento di sortire un effetto comunicativo molto forte, nonostante in particolar modo le melodie e le improvvisazioni possano risultare piuttosto ostiche di primo acchito. Un disco, questo, che esalta il percorso artistico e la chiara direzione stilistica intrapresi dal fulgido trio diretto dalle sapienti mani di Jacopo Ferrazza.

 

 

Genere: Contemporary Jazz

Musicisti:

Stefano Carbonelli, guitar
Jacopo Ferrazza, double bass
Valerio Vantaggio, drums

Brani:

01. Theater
02. Rhapsody For A Cloud
03. The Observer
04. Awakening
05. Riververse
06. A Visionary Spring
07. The Last Sunset
08. Sofia

Link:

http://www.jacopoferrazza.com/

http://www.camjazz.com/


Pubblicata il 08/05/2019