Di Stefano Dentice


DIRTY SIX

DIRTY SIX

Jando Music / Via Veneto Jazz, 2019

DIRTY SIX

Un’intensa energia e un flusso sonoro caldo, avvolgente, congiuntamente a un mood suadente. “Dirty Six” è la nuova creatura discografica firmata Dirty Six, omonima e brillante formazione costituita da Gianfranco Campagnoli (tromba), Roberto Schiano (trombone), Daniele Scannapieco (sax), Claudio Filippini (pianoforte), Tommaso Scannapieco (basso e contrabbasso) e Lorenzo Tucci (batteria). Dieci i brani originali inclusi nel CD, ossia Haze, Flying Horses, Landscape e Il Fiore Purpureo figli della rigogliosa materia grigia di Filippini, Andrà Bene e Keep Calm autografati da Tucci, Parmenide e Malaga ad opera di Tommaso Scannapieco, mentre Waiting for D e Red Hot siglati da D. Scannapieco – S. Di BattistaD. Rosciglione. L’incalzante Flying Horses è una composizione che contagia e conquista all’istante. Questo brano si caratterizza soprattutto per il forte impatto sonoro e per la minuziosa fusione dei suoni. In Andrà Bene il climax è distensivo, rassicurante. L’eloquio di Tommaso Scannapieco, al contrabbasso, è assai conciso ma altamente efficace, pregno di ardente cantabilità. Malaga, fin dalle primissime misure, è particolarmente coinvolgente. Il playing di Filippini brilla per verve comunicativa e sopraffino senso melodico. “Dirty Six” è un album policromo dal punto di vista stilistico, che convince in particolar modo per un’elogiabile summa di melodia, armonia, groove e sound.

 

Genere: Contemporary Jazz

 

Musicisti:

Gianfranco Campagnoli, trumpet
Roberto Schiano, trombone
Daniele Scannapieco, sax
Claudio Filippini, piano
Tommaso Scannapieco, bass and double bass
Lorenzo Tucci, drums

Brani:

01. Haze
02. Waiting for D
03. Flying Horses
04. Andrà Bene
05. Parmenide
06. Keep Calm
07. Landscape
08. Malaga
09. Il Fiore Purpureo
10. Red Hot

Link:

Jando Music

Via Veneto Jazz

 


Pubblicata il 24/04/2019