Timothy Moore, quattro date in Italia con la hit “5 in the morning”

Timothy Moore, quattro date in Italia con la hit “5 in the morning”

Una selezione degli ultimi brani dal suo repertorio -che comprende anche la hit “5 in the morning”, in rotazione da aprile nei maggiori network italiani- e alcune cover dei musicisti che l’hanno ispirato nel corso della sua carriera: questo il programma del mini tour che Timothy Moore sta per intraprendere in Italia.
Artista italo-inglese dal timbro immediato, riconoscibile, avvolgente e modernamente classico, si distingue per una scrittura british pop dalle ampie arcate melodiche. Considerato tra i nuovi cantautori di spicco della scena internazionale, Moore è un musicista eclettico con una profonda cultura musicale e una lunga gavetta che lo ha portato a essere l’artista determinato che è adesso: carriera indipendente con i Mood (Ventilador Music – Schubert Music), band da lui fondata a Barcellona dove ha vissuto per tredici anni, tour in nove paesi tra cui Brasile, Canada, Europa e più di 200 concerti all’attivo. E proprio questi anni on the road lo hanno reso un artista dall’attitudine punk, unico e temprato, il cui solo e viscerale desiderio è quello di continuare a donarsi sui palchi, nell’incontro diretto col pubblico, senza mai dare rilevanza al lato glam del successo, futile ed evanescente. Timothy Moore non fa arte, la vive.
Suona il piano ma è con lo strumento da cui non si separa mai, la chitarra, che si esibirà dal vivo: oltre un’ora di show dove presenterà anche in anteprima alcuni brani del primo album solista, in uscita per OurTime / Believe.
Di seguito le date italiane:

Giovedì 18 luglio, Hard Rock Café Firenze
Venerdi 26 luglio, Why Not? Martesana Milano
Sabato 27 luglio, Joshua Blues Club Como
Lunedì 5 agosto, Unplugged Festival Imperia


Pubblicata il 08/07/2019