“RICORDATI CHI SEI” : PER ANNULLARE LE DISTANZE

“RICORDATI CHI SEI” : PER ANNULLARE LE DISTANZE

E’ questo il titolo dell’ultimo singolo di Elle Black, rapper che alla sola età di 12 anni, scrive la sua prima canzone. Classe 2002 LUIGI ORLANDO, vero nome di ELLE, comincia con delle lettere che poi decide di strutturare a canzone, apportando ai suoi testi una metrica e uno stile in linea con le proprie  corde. L’esordio avviene nel 2017 quando, Elle Black pubblica suo primo album “Sono a casa”, uscito il 21 gennaio 2019 per l’etichetta discografica TopRecords. Dopo svariati concorsi e manifestazioni musicali, Elle black approda anche a Sanremo, durante il famoso festival  della canzone italiana. Lì ha la possibilità di svolgere numerose interviste, nonché di farsi notare, come altri artisti del panorama indipendente, dagli esperti del settore. Da qualche settimana è uscito invece in radio il suo nuovo singolo dal titolo RICORDATI CHI SEI, un brano che lo stesso artista ha definito molto personale e molto sentito, dedicato alla scomparsa del nonno, il quale ha lasciato il LUIGI  un vuoto immenso, destabilizzando la sua interiorità e la sfera emotiva.

 Una melodia soffusa, un linguaggio diretto e scarnificato, la cronaca di un racconto che assembla immagini di ricordi, quelli dell’infanzia di Elle Black che in questo brano rivive momenti indelebili del suo passato .“Raccontami di te che oggi non so chi sono…”‘Sii tu a raccontare esclama Luigi perché è talmente confusa la mia mente ora, che manca la lucidità per farlo, per poter capire chi sono….’

“Ricordati di me fuori da scuola, occhi pieni di vita e di gioia….” Sono i passi lenti e indecisi che Elle ripercorre a ritroso, in quei ricordi che a poco a poco ora si dipanano lasciando intravedere parte del suo passato…le immagini però non sono ancora del tutto nitide…“Il mondo aspetta te, ricordati chi sei….” Il tempo non si ferma… tutto va avanti in maniera inesorabile portandoci via quel poco di noi…. E tra frammenti di memoria cosparsa di rabbia, di sensi di colpa, ma anche di consapevolezza, riemerge il proprio  Io: “Ricordati chi sei ora so chi sono io!” “…e poi l’ultimo accorato richiamo  di speranza, la richiesta di una rivincita:”Fammi volare come i supereroi.


Pubblicata il 07/04/2020