Image gallery

Di Mario Catuogno by SpectraFoto


ELISABETTA SERIO feat. SARAH JANE MORRIS per Napoli Jazz Winter XII ed.

ELISABETTA SERIO feat. SARAH JANE MORRIS per Napoli Jazz Winter XII ed.

Strepitoso successo ieri sera al Teatro Summarte di Somma Vesuviana (NA) per il concerto di Elisabetta Serio Trio guest star Sarah Jane Morris organizzato nell’ambito della XII Edizione del Napoli Jazz Winter diretta da Michele Solipano.

Più di cinquecento persone hanno riempito la sala del Teatro e applaudito a lungo e con grande entusiasmo sia Elisabetta Serio e i validissimi musicisti che compongono il suo gruppo Marco De Tilla (contrabbasso), Leonardo de Lorenzo (batteria), Jerry Popolo (sax), con ospite d’eccezione della serata la bravissima Sarah Jane Morris. Un concerto a lungo atteso dagli appassionati jazz non solo della provincia ma anche di tutta la Campania, in tanti avevano prenotato da settimane e sono stati ricompensati ampiamente vista l’altissimo livello musicale degli Artisti sul palco e soprattutto la bellezza della magia della voce unica e particolare della Morris. Un concerto che si ricorderà a lungo e che, possiamo dire senza alcun dubbio, è stato uno dei più importanti e di successo di pubblico tra quelli presentati finora al Teatro Summarte.

Elisabetta Serio è una pianista e compositrice di altissimo livello, salita su tanti palcoscenici importanti e con tante collaborazioni di rilievo, tra cui quelle con Pino Daniele, Rino Zurzolo, Tullio De Piscopo, Noa e Z Star. Il concerto è stata l ‘occasione per presentare il suo nuovo disco “16” pubblicato dall’etichetta Via Veneto Jazz il cui titolo è ispirato dal rapporto che la stessa pianista ha con tale numero e che spesso l’ha accompagnata in circostanze speciali della sua vita e che lei stessa considera un numero che rappresenta essenzialità e cambiamento.

La particolarità del concerto è stata l’averlo arricchito della voce, a volte dai toni rochi e decisamente caldi della cantante, vera e propria icona della musica internazionale contemporanea, Sarah Jane Morris, che ha reso ancora più emozionante il concerto con l’interpretazione dei brani accompagnandoli con diversi inviti al pubblico a perseguire la pace e l’amore per il prossimo anziché farsi inutili guerre.

Il concerto è iniziato con Ferendomi e Rumore entrambi del nuovo disco ”10”, seguito da un brano ispirato alle musicalità latine Te doy el gusto; ma il pubblico si è scatenato con l’arrivo di Sarah Jane Morris applaudendo una magnifica versione di Into my arms e Imagine. Subito dopo Elisabetta con il suo trio ha presentato ancora due brani da “10”, Trees ispirato alla casa dove era solita trascorrere le vacanze fin dall’infanzia, e Brad dedicato ad un altro dei suoi miti musicali Brad Mehldau. L’emozione arriva alle stelle con il brano Afrika un brano di matrice afro-americana scritto anni fa proprio per farlo interpretare dalla Morris e che ha rappresentato il suggello della collaborazione con la stessa cantante iniziato in occasione del concerto del tour “Nero a metà” avvenuto al Barbican Theatre di Londra. In quell’occasione l’Artista andò dietro le quinte del Teatro per complimentarsi con Pino Daniele e con la sua giovane pianista, Elisabetta appunto. Anni dopo si sono ritrovate sui palchi di tutta Italia per poter portare avanti un progetto fatto di talento e di amicizia profonda come espresso anche ieri sera sul palco del Summarte e che ha emozionato il pubblico con una bellissima interpretazione di Alleria, brano storico tra i più belli della carriera artistica di Pino Daniele. Elisabetta Serio si scatena in un’entusiasmante versione di Smell Like teen spirit dei Nirvana, e richiamando sul palco nuovamente Sarah Jane Morris un’emozionante I don’t wanna Know con la quale ha chiamato il pubblico a ballare e scatenarsi sotto palco, applauditissima fino alla fine.

Annamaria De Crescenzo

 


Pubblicata il 10/03/2018