Image gallery

Di Mario Catuogno by SpectraFoto


Carlo Lomanto & Emilia Zamuner “A Cappella Project” @Domus Ars, Napoli

Carlo Lomanto & Emilia Zamuner “A Cappella Project” @Domus Ars, Napoli

Carlo Lomanto & Emilia Zamuner in “A Cappella Project” per Napoli Jazz Fest III Edizione

 

Napoli Jazz Fest III Edizione organizzato da Napoli Jazz Club e diretto da Michele Solipano si è concluso domenica 7 maggio con un nuovo progetto di Carlo Lomanto ed Emilia Zamuner “A Cappella Project”, solo voci, senza strumenti, anche se le stesse voci vengono poi amplificate e armonizzate da alcuni strumenti elettronici e dal loop dallo stesso Carlo, sul  palco della Domus Ars, che ha ospitato l’ultimo concerto della terza Edizione di un Festival che si sta sempre di più dimostrando un graditissimo appuntamento fisso per la musica jazz di altissimo a Napoli.

Il progetto è nato da un’idea di Carlo Lomanto e condiviso con Emilia Zamuner, con la quale Carlo ha già lavorato in un altro progetto dal quale venne pubblicato anche un disco “Ella & Louis”, senza strumenti, solo voci, ed è un “viaggio” storico vocale, partendo dalla musica antica (Orlando Tasso) passando per Vivaldi, Mozart, arrivando al jazz di Miles Davis, Hancock, e due brani omaggio alla musica popolare napoletana in una chiave molto particolare.

Nella prima parte appunto solo voci nell’”Andante Concerto” di Vivaldi e nell’“Andante Concerto K525“ di Mozart, voci che vengono poi amplificate, moltiplicate, arricchite da una parte elettronica che dona al concerto stesso una piacevole particolarità, oltre ovviamente alle qualità vocali sia di Carlo (che ha una voce che raggiunge delle tonalità anche da basso davvero straordinarie) che di Emilia, la quale da tempo ci ha abituati a performances vocali e ad interpretazioni dei brani anche jazzistici pari a quelle delle più grandi interpreti jazz del mondo.

Si passa quindi al jazz di “Billie’s Bounce” di Charlie Parker, “Autumn Leaves”, “All Blues“ di Miles Davis, e una difficilissima quanto emozionante versione di “Pink Panther”.

Bello l’omaggio a Napoli con “Sto Core mio” e soprattutto “Vesuvio”, classico brano della Tammurriata, seguito dalla divertentissima “The Lion Sleeps Tonight” a conclusione del concerto stesso.

Tanti gli appuntamenti nelle prossime settimane per Carlo Lomanto come docente in Master Class in giro per l’Italia e con un progetto speciale del Conservatorio di Salerno il 31 maggio in collaborazione con il maestro Paolo Cimmino, che si avvarrà della partecipazione di Maria Pia De Vito.

 

 


Pubblicata il 10/05/2017