Image gallery

Di Mario Catuogno by SpectraFoto


ALSARAH & THE NUBATONES @ Festival Ethnos XXII edizione 2017

ALSARAH & THE NUBATONES @ Festival Ethnos XXII edizione 2017

Ultimo appuntamento per la XXII Edizione Festival Ethnos 2017 in una nuova locatio. Massalubrense, oltre ad ospitare una giornata di visite guidate sul territorio cittadino, è stata lo scenario dell’ultimo concerto previsto per questa XXII Edizione che si conclude, come evidenziato dallo stesso Direttore Artistico Gigi De Luca, con un’affluenza di pubblico al di là di ogni rosea previsione, arrivando a cifre che sono andate oltre le 500 persone per lo spettacolo di danza di Ziya Azazi e Fernando Anuang’a, e straordinari sold-out per tutti gli altri concerti di Lura, Sangarè con la scoperta, grazie anche alla musica di Bandadriatica e Terrakota di centri storici in città come Casandrino e Somma Vesuviana, o luoghi archeologici come Villa Ferretti a Bacoli.

Alsarah è una cantautrice ed etnomusicologa sudanese trapiantata a Brooklyn, considerata la nuova star del Retro-pop est-africano per tornare a quel bagaglio di canzoni dell’esilio che appartenne alla sua famiglia e alle sue genti.

Nel 2010 con la sorella Nahid fonda i Nubatones, con il primo album “Silt” uscito nel 2014 hanno girato il mondo presentandolo nei luoghi più prestigiosi a livello musicale seguito nel settembre scorso dal secondo album “Manara”, entrambi presentati durante il concerto di domenica sera a Massalubrense. I testi cantanti in arabo sudanese e l’attenzione agli strumenti tradizionali della loro cultura musicale ne fanno un gruppo molto particolare e la loro musica risulta come un mix perfetto tra melodie antiche della sua Africa a melodie elettriche e di jazz-soul molto coinvolgenti. Ogni brano è stato anticipato dal racconto delle storie che ci sono dietro alle sue canzoni, non una traduzione diretta delle parole ma solo del contesto in un anelito di condivisione dei propri ricordi o delle proprie emozioni, simpaticamente anche qualche volta in arabo, rendendosi conto, quasi subito, che il pubblico non conosceva affatto tale lingua, al fine della volontà della stessa Alsarah di essere capita come persona e non solo come artista.

Appuntamento alla prossima edizione di Festival Ethnos che sarà sicuramente un ulteriore successo.

 

 


Pubblicata il 04/10/2017