Il 10/11/2017 a Cava de' Tirreni


Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani protagonisti al Moro

Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani protagonisti al Moro

Venerdì 10 novembre, in anteprima assoluta in Italia, verrà presentato al Moro di Cava dei Tirreni (SA) il nuovo progetto discografico che vede protagonisti gli eccezionali Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani.

 

Bosso, Torinese, classe 1973, inizia a suonare la tromba all’età di cinque anni ed, a soli quindici, si diploma al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.

Nel 2000 esce Fast Flight, il primo disco a suo nome.

Milita negli ottimi High Five Quintet e, nel 2002, esce il loro primo disco, Jazz For More, seguito, nel 2004, da Jazz Desire e da Five For Fun nel 2008, che viene pubblicato dalla nota e prestigiosa etichetta discografica Blue Note.

Bosso collabora con tanti nomi illustri, fin dall’inizio della sua carriera: Gianni Basso, Enrico Pieranunzi, Carla Bley, Charlie Haden, solo per citarne alcuni.

Uno dei suoi principali prodotti discografici, You’ve Changed, vede la luce nel 2007 e viene presentato in occasione di un prestigioso concerto con ospiti nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma: Fabrizio si esibisce in quartetto, con un’orchestra di 13 archi, per l’arrangiamento e la conduzione del Maestro Paolo Silvestri. Ospiti del disco, Sergio Cammariere, Bebo Ferra, Dianne Reeves, Stefano Di Battista.

Grazie alla pluriennale collaborazione con Cammariere, Fabrizio Bosso si avvicina al mondo della musica pop e si esibisce per la prima volta al Festival di Sanremo nel 2003.

L’etichetta Blue Note, pubblica anche Sol, il primo disco dei Latin Mood, la splendida e solare band di jazz latino formata da Javier Girotto, Luis Natalio Mangalavite, Lorenzo Tucci, Luca Bulgarelli, Bruno Marcozzi e lo stesso Bosso. Il loro secondo lavoro, Vamos, vede la luce nel 2012 per la Schema Records. Della stessa etichetta discografica è Handful Of Soul, il primo lavoro di Mario Biondi che, esibendosi con l’impareggiabile supporto degli High Five, arriva al successo internazionale con la splendida This Is What You Are.

Lo Spiritual Trio formato da Bosso, Marsico e Minetto, vede pubblicati due lavori discografici, Spiritual e Purple, usciti rispettivamente nel 2010 e nel 2013.

Nel 2011 viene pubblicato Enchantment – L’Incantesimo di Nino Rota, registrato da Bosso con la London Symphony Orchestra e la ritmica di Filippini, Bonaccorso e Tucci per la direzione e gli arrangiamenti di Stefano Fonzi.

Segue, nel 2012, Face To Face, realizzato in duo con il delicato – quanto elegante  – fisarmonicista Luciano Biondini; Fabrizio Bosso partecipa altre volte al Festival di Sanremo, accompagnando nuovamente Cammariere, ma anche altri artisti come Simona Molinari, Nina Zilli e Raphael Gualazzi; partecipa inoltre a vari interessanti progetti musicali come Uomini in Frac – dedicato a Modugno – e Memorie di Adriano – che omaggia il repertorio di Celentano; si cimenta in un emozionante omaggio in jazz allo storico film Il Sorpasso di Dino Risi.

Nel 2014 viene pubblicato Tandem, in duo con il sopraffino pianista Julian Oliver Mazzariello, che vede ospiti Concato e la Mannoia. Nel 2015 esce Duke, toccante e riuscito omaggio ad Ellington, realizzato in quartetto con Mazzariello, Luca Alemanno e Nicola Angelucci ed una sezione di sei fiati, diretti ed arrangiati dal Maestro Silvestri.

Nel 2016 si concretizza una ulteriore preziosa collaborazione live – Canzoni – e discografica – Non Smetto Di Ascoltarti -  tra Fabio Concato, Mazzariello e Bosso, per una rivisitazione in chiave jazz dei successi del cantautore.

Il sassofonista Rosario Giuliani, nativo di Terracina (LT), classe 1967, a vent’anni si diploma presso il Conservatorio Licinio Felice di Frosinone.

Poco dopo, partecipa alle Clinics della Berklee School of Music, tenutesi a Perugia in occasione di Umbria Jazz.

Nel 1990, in occasione di una concerto tenutosi a Roma, viene inserito nell’orchestra della Rai nella sezione dei Giovani Talenti Del Jazz Europeo.

Giuliani incide diverse colonne sonore, collaborando con Maestri di fama internazionale, come Louis Bacalov, Nicola Piovani ed Ennio Morricone.

Nel 1996 è insignito del premio Massimo Urbani; nel 1997 vince, come miglior solista, il premio Europe Jazz Contest.

Nel 2000, grazie al referendum tra i lettori del magazine Musica Jazz, vince il premio Top Jazz nella categoria Nuovi Talenti.

Rosario Giuliani si esibisce in festival di settore, sia a livello nazionale, che all’estero; collabora con musicisti di grande fama, come Bob Mintzer, Phil Woods, Cedar Walton, Enrico Rava, Tullio De Piscopo, Maurizio Di Gianmarco, Giovanni Tommaso, Dado Moroni ed Enrico Pieranunzi.

Ha inciso numerosi dischi ed è spesso protagonista di tournée internazionali.

Coltrane, Parker ed Adderley sono tra i principali ispiratori della sua vena artistica e personale.

Accompagnati da Alberto Gurrisi all’organo e da Marco Valeri alla batteria, Bosso e Giuliani proporranno un repertorio che spazia dai brani standard della tradizione jazz a pezzi originali di loro composizione, per un concerto davvero imperdibile per gli amanti della buona musica.

 

Donatella delle Cese

 

Per informazioni e prenotazioni:

Dove: Il Moro, Corso Umberto I n. 56, (centro storico) Cava Dei Tirreni (SA)

Prenotazioni: 089/4456352 e 333/4949026


Pubblicata il 10/11/2017