Di Annamaria De Crescenzo


JOVINE

The Voice of Naples

The Voice of Naples

“Che si vinca o si perda in un reality show poco conta: the show must go on e l’importante e’ non rimanerci incastrato dentro ma “viverci sopra” senza essere schiacciati sotto la superficialita’ di una visibilita’ apparente”.

Dietro questo concetto c’e’ uno degli Artisti che fa dei ritmi della musica reggae un particolarissimo modo per poter esprimere la sua napoletanita’ e il suo bisogno di comunicare e di realizzare il suo sogno di musicista e autore: Valerio Jovine, protagonista VINCENTE del concerto che si e’ tenuto l’11 aprile negli spazi dell’Arenile di Bagnoli.

L’avventura musicale di Jovine nasce nel 1998 in collaborazione con il fratello Massimo “JRM” dei 99 Posse.

Nel 2000 il suo primo disco “CONTAGIATO” al quale seguono negli anni diverse collaborazioni artistiche (Cico, Jah Sazzah e Don Skal degli Aretuska, O’Zulu‘ dei 99 Posse, Speaker Cenzou e Cor Veleno.) e altri 6 album: “ORA” (2004), “SENZA LIMITI” (2005), “IN VIAGGIO” (2008), “IL MONDO È FUORI” (2010) con l inizio della collaborazione come seconda voce, della nuova formazione live dei 99 Posse tornati dopo dieci anni sulla scena musicale con il loro ultimo album “Cattivi Guagliuni”, alla cui realizzazione Valerio collabora ampiamente, poi l’album “SEI” (2012) fino all’ultimo presentato il 10 marzo “ PARLA PIU FORTE” (2015).

Jovine sale sul palco dell’Arenile in una sala gremitissima.

Inizia il suo concerto con due canzoni dell’ultimo album (“Bisogno d’Amore” e “Fulmini” ), poi tra un dialogo e l’altro con il suo pubblico sempre piu’ entusiasta alterna brani “storici “ come “Da sud a Sud”, “ O.R.M.” “Contrabbandieri” o come la sua personalissima versione di “Like a Virgin”, presentata al seconda edizione di The Voice of Italy in squadra con J-Ax, con i più recenti “Penso” “Nonostante Tutto”, “Vivo in un reality”, “Senza Penzier” che suscitano nel pubblico applausi ed entusiasmi incontenibili.

Jovine accoglie sul palco numerosi ospiti (o come lui stesso afferma “Piu’ che ospiti sono i miei “fratelli”): Nto, Dope one, la Pankina Krew, Benedetta Valanzano e Massimiliano JRM Jovine, e continua a presentare, con arrangiamenti curatissimi, diversi brani del nuovo album (“Non ti dimenticare mai”, “Un Motivo non c’e’”, “A musica do Sud”, “Superficiale”, “Parla piu’ forte”), alternandoli con i suoi successi di sempre (“Napulitan”, “Me so Scetate ‘e tre”, “Redeption Song”, “CCC”, “No time”).

Jovine non canta solo con la voce, ma ogni muscolo del suo corpo e’ al servizio della sua Musica e del Suo Pubblico e questo colpisce in maniera straordinaria.

E’ davvero uno spettacolo vederlo sul palco, canta ballando e interpretando le sue canzoni senza fermarsi mai per due ore filate di musica e di emozioni fortissime.

Jovine e’ energia e entusiasmo e il pubblico lo applaude e partecipa ballando e cantando con lui senza sosta.

Riesce a comunicare con il suo pubblico in maniera straordinaria e loro sono lì, innamoratissimi della sua musica, del suo modo di “dominare” il palco, della sua energia, in grado di regalare due ore di straordinarie EMOZIONI.

Appuntamento al prossimo concerto, visto che ormai Jovine e’ un simbolo dichiarato di coloro che appartengono a questa citta’ e che in questa citta’ vogliono rimanere per fare Musica e realizzare i propri sogni.
11 aprile 2015
Arenile Reload
via Coroglio 14, Napoli


Argomenti correlati

Pubblicata il 15/04/2015