Di Stefano Dentice


ALL STARS QUINTET

All Stars Quintet in concerto per “Francavilla è Jazz”

All Stars Quintet in concerto per “Francavilla è Jazz”

Tonnellate di incendiario swing e una detonante energia comunicativa hanno mandato in solluchero i numerosissimi spettatori presenti in Largo San Marco, location mozzafiato immersa nel cuore del centro storico di Francavilla Fontana che ha ospitato il primo concerto in programma per la quinta edizione del Francavilla è Jazz, notevole festival diretto dall’egregio Alfredo Iaia, fortemente voluto dalla nuova amministrazione comunale della cittadina francavillese (in continuità con quella precedente) e realizzato anche grazie al fondamentale contributo di svariati sponsor. L’All Stars Quintet, sfolgorante formazione costituita da cinque giganti del jazz nazionale e internazionale come Jesse Davis (sax alto), Flavio Boltro (tromba), Andrea Pozza (pianoforte), Paolo Benedettini (contrabbasso) e Adam Pache (batteria), è stata protagonista assoluta di una serata densa di emozioni. Attraverso la rilettura in chiave moderna di storici standard siglati da icone sacre quali Duke Ellington, Thelonious Monk, Charlie Parker, Joseph Kosma, nonché qualche composizione originale autografata da Davis, Boltro e Pozza, il sassofonista statunitense e i suoi partner d’eccezione hanno celebrato magistralmente l’inobliabile tradizione jazzistica. Una palpabile osmosi, un intenso feeling e un ardente interplay regnavano fra i cinque jazzisti. Jesse Davis, con il suo devastante killer instinct, il suo fraseggio torrenziale di chiara matrice boppistica e hardboppistica, colmo di una venusta musicalità, ha stregato l’attento pubblico presente. Il suono caldo e penetrante di Boltro e il suo adrenalinico phrasing si è amalgamato in modo alchemico con il pianismo creativo e assai interessante di Pozza, autore di pregevoli soluzioni armoniche e sopraffine (e fugaci) incursioni nell’out playing, sempre ispirato da un maliardo bluesy mood. Il tandem Benedettini-Pache ha sostenuto i solisti in maniera impeccabile: il contrabbassista con un timing tetragono e un walking incandescente, il batterista attraverso un drumming straight ahead dall’altissima efficacia. L’All Stars Quintet ha offerto una strepitosa performance che rimarrà stampigliata a lungo nella mente dello stuolo di jazzofili accorsi al concerto e negli annali del Francavilla è Jazz.

 

Francavilla è Jazz

8 settembre 2018

Largo San Marco, Francavilla Fontana

Jesse Davis, sax alto
Flavio Boltro, tromba
Andrea Pozza, pianoforte
Paolo Benedettini, contrabbasso
Adam Pache, batteria


Pubblicata il 11/09/2018